Politica

Francia, da Benoit Hamon schiaffo a Manuel Valls

Francia, da Benoit Hamon schiaffo a Manuel Valls

Schiaffo a Manuel Valls. L’ex capo di governo francese, in lizza per correre alle prossime Presidenziali è stato superato dal suo avversario Benoit Hamon, sconfitto di circa quattro punti percentuali (31% contro 35%) Ieri, le primarie dei socialisti francesi hanno quindi incoronato il frondista di sinistra, un outsider critico nei confronti delle posizioni assunte dal […]

Francia. Le primarie bocciano Sarkozy

Francia. Le primarie bocciano Sarkozy

  Nicholas Sarkozy non sarà tra i candidati alla presidenza della Francia nel 2017. Le primarie hanno infatti incoronato i suoi avversari, lasciandolo fuori dal ballottaggio per la testa del partito da lui fondato. Sarkò, dunque, si ritira dalla politica, ma non è la prima volta e quindi bisogna dare un peso relativamente leggero a […]

Caso Conservatorio, Giuseppe Guarino: “Il M5S ha perso un’altra occasione per tacere”

Caso Conservatorio, Giuseppe Guarino: “Il M5S ha perso un’altra occasione per tacere”

[Sannio Page] Il Movimento 5 Stelle di Benevento ha perso un’altra occasione per tacere. Presentare un esposto per chiedere al CdA del Conservatorio di Benevento “a quale titolo” sia stata concessa la sala alla manifestazione del Comitato per il Sì del 20 ottobre scorso non è solo un’espressione della malafede e del sospetto nei quali […]

Venezuela, i domiciliari all’oppositore Rosales

Venezuela, i domiciliari all’oppositore Rosales

Ennesima mossa del governo venezuelano, che ieri notte ha liberato l’ex candidato alla presidenza e già governatore dello stato di Zulia e sindaco di Maracaibo, Manuel Rosales. Arrestato dall’intellighenzia del paese sudamericano un anno fa per un supposto arricchimento illecito, Rosales è stato per anni l’uomo più in vista dell’opposizione e dei socialisti di Acción […]

Venezuela, Maduro e il referendum revocativo

Venezuela, Maduro e il referendum revocativo

Che la democrazia venezuelana fosse malata non c’erano dubbi. Dopo le aggressioni che si susseguono da giorni nei confronti di rappresentanti e militanti delle opposizioni, l’obiettivo dei partiti alternativi a quello di governo (tra i quali Acción Democratica del Presidente dell’Assemblea Henry Ramos Allup, aderente all’Internazionale Socialista) è di mandare a casa il presidente Maduro, […]

Di Dario Fo c’è qualche scritto volutamente dimenticato

Di Dario Fo c’è qualche scritto volutamente dimenticato

[Caffè News] Se ne va un premio Nobel, Dario Fo, e se ne fa un altro, Bob Dylan. Atipici entrambi. Antipatici entrambi. Un teatrante elitista e un cantautore impegnato. Ma c’è qualcosa che li differenzia, in fin dei conti. Bob Dylan sarà ricordato per tutto quello che ha scritto, mentre di Dario Fo (e della […]

Referendum for dummies

Referendum for dummies

[Caffè News] Con la presente non voglio assolutamente far propaganda né per il Sì né per il No, non voglio nemmeno dire cosa voterò io. Solo che ci sono sei piccole cose che vorrei precisare.

Michelle Obama, la vera ‘First’ Lady

Michelle Obama, la vera ‘First’ Lady

Uno dei migliori discorsi di questa campagna elettorale viene da Michelle Obama, che a Manchester (New Hampshire), ha tenuto uno dei più toccanti discorsi in favore della candidata dem alla presidenza Hillary Clinton. Le stoccate maggiori, ovviamente, sono andate a Donald Trump

Maduro e la democrazia a colpi di ‘minacce’

Maduro e la democrazia a colpi di ‘minacce’

Ancora minacce ai partiti di opposizione nel Venezuela di Maduro. A rivelarlo è il leader di Azione Democratica, Henry Ramos Allup. Su Twitter, il presidente dell’Assemblea Nazionale ha rivelato che le sedi del partito, aderente all’Internazionale Socialista, sono state attaccate a Barcelona e a Puerto La Cruz, nello stato di Anzoátegui. A colpire sarebbero stati […]

US Vote History: 1936

US Vote History: 1936

[Caffè News] Le misure del New Deal di F.D. Roosevelt si rivelarono estremamente popolari, soprattutto per via dei programmi di welfare come il Social Security Act e i sussidi di disoccupazione. Nelle elezioni di midterm del 1934 tale sentimento venne fuori, dato che i democratici ottennero un’ampia maggioranza in entrambe le camere del Congresso.