Archivi categoria: Storia

US Vote History: 1916

1916

[Caffè News] Cominciamo oggi una nuova rubrica: US Vote History. Nell’anno elettorale che vedrà la sfida tra Hillary Clinton e Donald Trump, abbiamo deciso di fare un resoconto degli ultimi cent’anni di elezioni presidenziali americane, partendo dal 1916 fino ad arrivare ai giorni nostri.

1916. Cominciamo da qui, da cento anni fa, il nostro percorso. Le elezioni presidenziali americane si tennero in un periodo di largo fermento per il resto del mondo: l’Europa si stava dissanguando nella Prima Guerra Mondiale, mentre nel vicino Messico imperversava la rivoluzione contro il regime di Porfirio Díaz. Continua a leggere US Vote History: 1916

Quando Fini e Mariotto lanciarono l’elefantino

Si tenevano le elezioni europee del 1999 e Mariotto Segni si alleava con Gianfranco Fini per creare un partito liberal-democratico e di centro-destra. Con una forte impronta maggioritaria e presidenzialista, nasceva “L’Elefantino”, cartello elettorale composto da Alleanza Nazionale e dall’altalenante Patto Segni.

Continua a leggere Quando Fini e Mariotto lanciarono l’elefantino

Il partito delle bistecche

Al di là di qualsiasi allusione o provocazione, il partito delle bistecche, in Italia, è esistito davvero. Si chiamava Partito Nettista Italiano, e si presentò addirittura alle elezioni politiche del 7 giugno 1953, raccogliendo 4.305 voti (pari a circa lo 0,2% del totale) ma non eleggendo alcun rappresentante in Parlamento.

Continua a leggere Il partito delle bistecche

Goodbye Russia!

Che bei tempi quando c’era Mastro Stalin. Il tovarìch Baffone aveva abituato proprio bene il popolo russo.

Niente democrazia, purghe e terrore rosso. Risultava simpatico, però, ad alcuni. Adorato in Italia come un Dio, veniva considerato il messia sceso in terra, un nuovo condottiero verso il trionfo comunista. Continua a leggere Goodbye Russia!

Brave new world

Sono del 1988. Quando sono nato c’era un mondo diverso, un mondo lontano. Un mondo fatto a due poli: a ovest c’era il mondo libero, a est c’era il mondo comunista. La prospettiva mondiale era equilibrata. Poi una spirale di colori, con la fine dei comunismi, ha reso il mondo più vicino, portandolo quasi ad una implosione. Continua a leggere Brave new world

Sogni d’Europa

La moneta unica europea, grande accusata delle crisi finanziarie degli ultimi tempi, nemmeno quindici anni fa andava facendosi portatrice di una realtà nuova e, sotto certi aspetti e senza senno di poi, incoraggiante. Dalla nascita della Comunità Europea del carbone e dell’acciaio in avanti sembrava che il punto di arrivo tanto atteso e sperato fosse l’unità politica europea.
Quell’unità politica tanto presa di mira da movimenti euroscettici e nazionalismi intolleranti. Quella unità politica che oggi sembra così remota e oramai impensabile. Continua a leggere Sogni d’Europa

Quando San Pietroburgo si chiamava Leningrado…

Febbraio 1917: Rivoluzione in Russia, il regime zarista crolla e per lo Stato più esteso del mondo si prospetta una democrazia, alla stregua delle tante che stavano nascendo nel mondo occidentale. Non fu cosa fatta. La rivoluzione bolscevica d’ottobre spazzò via ogni possibilità di democrazia pluralista, stabilendo di fatto la dittatura del proletariato: il partito unico, comunista. San Pietroburgo (Pietrogrado) era la capitale. Continua a leggere Quando San Pietroburgo si chiamava Leningrado…