Archivi tag: elezioni europee

Europee 2019, perché il vero vincitore è Berlusconi e non Salvini

Le elezioni europee sono una delle consultazioni elettorali più importanti ma al contempo difficili da interpretare. Anche perché i dati, molto spesso, vanno considerati in maniera continentale e non – come fanno gran parte dei nostri politici – in maniera esclusivamente nazionale.

Continua a leggere Europee 2019, perché il vero vincitore è Berlusconi e non Salvini

Europee 2014, 12.430 voti non bastano a Mastella

mastella[Sannio Week] Con il Pd che dilaga alle Europee con oltre il 40% dei consensi, ricorre il facile paragone con le percentuali della Democrazia Cristiana d’un tempo. Non fosse altro che un signore di Ceppaloni, che della Balena Bianca fu esponente, pare non averne tratto troppo giovamento. Continua a leggere Europee 2014, 12.430 voti non bastano a Mastella

Chi non voterò alle Europee

m5s

quadrifoglio miniForse questo post può risultare ridondante, magari anche fastidioso, soprattutto per chi sa già come io la pensi a riguardo. Eppure mi sento in dovere di rimarcare questa mia opinione, soprattutto dopo il ciarpame grillistico che in questi giorni sta letteralmente invadendo stampa, internet e tv (e menomale che lamentano di venire snobbati da tutti).

È chiara una cosa: non voterò il MoVimento 5 Stelle. Al di là delle divergenze ideologiche (sì, signori, il grillismo a mio modesto parere sta assumendo i tratti di una paradossale ideologia post-ideologica), non condivido due sostanziali logiche messe in luce dalla campagna per le Europee da parte del partito di Beppe Grillo. Continua a leggere Chi non voterò alle Europee

Le ragioni di Emiliano

michele_emilianoquadrifoglio miniÈ la seconda volta che voto alle Europee. La prima, nel 2009, sostenni il neonato movimento Sinistra e Libertà. Un movimento che all’epoca era poco partito personalistico di Nichi Vendola, poco rifondazione di Rifondazione e molto cartello elettorale comprendente la sinistra alternativa al massimalismo comunista e alla moderazione centrista verso la quale stava derivando il Pd. Dentro c’erano il Movimento per la Sinistra di Vendola, Sinistra Democratica di Mussi, il Psi e i Verdi (più qualche altro micro-movimento). Bello. Continua a leggere Le ragioni di Emiliano