Lascia un commento

Tom Sawyer di Mark Twain

Da buon guardiano di coccodrilli non posso che parlare di qualche classico della letteratura americana: Le avventure di Tom Sawyer. È un libro che ho bramato da bambino, quando un cartone animato distribuito dalla Fabbri nella celeberrima serie Avventure senza tempo me lo aveva fatto amare a dismisura. Continua a leggere »

Annunci
Lascia un commento

“Mountain Hunt” (Rambo Year One – parte 5) di Wallace Lee

Rambo Year One. Volume 5. Mountain Hunt. Ci risiamo. Ancora qui a parlare di Rambo, Stallone e Wallace Lee. Tutta gente che, in un modo o nell’altro, ha lasciato un segno nel sottoscritto. I primi due mi hanno accompagnato per buona parte di infanzia e adolescenza, l’ultimo mi fa compagnia da qualche anno grazie all’amore che nutro per i primi. Continua a leggere »

Lascia un commento

Il piano B ci darà un governo? Riflessioni sul confronto PD-M5S

L’incarico esplorativo che il Presidente della Repubblica ha affidato Roberto Fico sta scoppiando come una bomba nel già ridotto a brandelli panorama politico nazionale. Una bomba che, se tutto va bene, restituirà un governo al paese. Una bomba che, se va male, sarà il preludio per un non indolore ritorno alle urne. Continua a leggere »

Lascia un commento

Nuovo governo, senza Renzi il PD può avere il coltello dalla parte del manico

Foto Jurek Kralkowski/LaPresse

C’è ancora quasi un mese di tempo affinché il Presidente Mattarella cominci a fare le consultazioni. Fino ad allora assisteremo ad una serie infinita di cambi di opinione di ogni genere, nonché di aperture e chiusure. In attesa delle “vere” dimissioni di Matteo Renzi, c’è da fare qualche osservazione sul Partito Democratico. Continua a leggere »

1 Commento

Salvini o Di Maio? A chi spetta il ruolo di Presidente del Consiglio?

salvini o di maio

I risultati delle elezioni 2018 sono stati stupefacenti, ma non più di tanto. Se è vero che sì, sono stati presi a schiaffi sia Renzi che Berlusconi (e non parliamo del grande calcio nel sedere rifilato a Liberi e Uguali), è anche chiaro che i vincitori-ancoranonvincitori sono due: Matteo Salvini e la sua Lega, Luigi Di Maio e il suo Movimento Cinque Stelle. Continua a leggere »

Lascia un commento

Claudio Martelli Presidente del Consiglio? Una prospettiva

claudio martelli presidente del consiglio

So che è prematuro parlarne, ma se le previsioni venissero confermate c’è il rischio che l’Italia si ritrovi di fronte all’ennesimo stallo di ingovernabilità. Facciamo due conti.

Siamo al 5 marzo. I Cinque Stelle sono il primo partito, Mattarella dà l’incarico a Di Maio, ma quest’ultimo non riesce a trovare la maggioranza. Si torna quindi a dare l’incarico a Gentiloni, ma nonostante le larghe intese i franchi tiratori lo affossano prima di subito. A questo punto le ipotesi sono due: o si cerca un nome capace di far presa nelle larghe intese o si torna a votare.

E quale nome migliore di Claudio Martelli? L’ex esponente socialista potrebbe essere il giusto compromesso tra Forza Italia e Pd, coalizzando attorno a sé anche altre forze laiche come potrebbero essere LeU e +Europa. Magari ci faranno un pensiero su anche quelli di FdI, oltre alle sigle centriste. Continua a leggere »

Lascia un commento

Perché ce l’hanno tutti con Emma Bonino?

perché ce l'hanno tutti con emma bonino

Nota necessaria: Ho deciso di ricominciare a scrivere su questo blog della cosa che, mio malgrado, conosco meglio: la politica italiana. Lo faccio da osservatore esterno e tenterò di essere come al solito una voce critica nel mare della stampa allineata più o meno a destra, a sinistra o nel calderone del duro e puro “né di destra né di sinistra”. Il primo articolo di questo mio ritorno non richiesto al giornalismo politico voglio dedicarlo a Emma Bonino.

Perché ce l’hanno tutti con Emma Bonino? I post d’odio nei suoi confronti sono diventati una costante degli ultimi giorni di campagna elettorale, come se di colpo fosse diventata solo lei il nemico assoluto da combattere. Perché? Continua a leggere »

Lascia un commento

Noi giornalisti digitali abbiamo ucciso il mestiere più bello del mondo? Uno sfogo.

giornalismo cartaceo contro giornalismo digitale

Tempo fa ho avuto modo di parlare con un giornalista che scrive per un importante quotidiano sportivo nazionale. Parlammo del più e del meno, io e lui, a cena insieme ad altri colleghi. E parlammo in particolare del forte contrasto tra il mestiere suo, giornalista cartaceo, e il mio, giornalista digitale.

Mi disse, più o meno, che “voi giovani col web avete ucciso il mestiere più bello del mondo”. Lui che, ogni giorno, sul suo giornale di grido, scopiazza e riassume gli articoli che io e i miei soci abbiamo pubblicato il giorno prima su Canale Sassuolo. Continua a leggere »

Lascia un commento

“Wolf’s Head” di Steven A. McKay

gdc_miniLa figura di Robin Hood mi ha sempre in qualche modo affascinato. Pertanto, qualche tempo fa, ho cercato in giro qualche romanzo che approfondisse la storia di questo eroe popolare del folklore inglese.

wolfDopo aver studiato qualche recensione qua e là, mi sono imbattuto in Wolf’s Head di Steven A. McKay, che ho poi scelto di acquistare e leggere. Una piccola nota: nessuno mi ha pagato per questa recensione, ma l’ho scritta per il semplice piacere di condividere una delle migliori letture fatte negli ultimi tempi.

Siamo in Inghilterra nell’anno 1321. Tutto comincia con una tradizionale festa di paese, nel villaggio di Wakefield, nello Yorkshire. Ci immergiamo subito nella cultura medievale inglese, in una dicotomia tra paganesimo celtico e cristianesimo che portava all’esistenza di culti e celebrazioni di natura ibrida.

Senza spoilerare la trama, vi dico soltanto che sarà la genesi di Robin Hood, costretto a diventare un fuorilegge (una testa di lupo) per amore della sua Matilda. Scopriamo la nascita del mito e la sua ascesa alla testa di una banda di reietti dal cuore d’oro. Continua a leggere »

Lascia un commento

EB-1: il primo basso prodotto da Gibson

Quando si parla di bassi elettrici, raramente si fa riferimento a Gibson, dato che quelli che vanno per la maggiore sono i legni prodotti da MusicMan, Fender e Rickenbacker.

Visto che da queste parti si va sempre controcorrente, cominciamo a parlare di bassi elettrici raccontando quelli di casa GGC. E quale modo migliore di cominciare se non dal primo legno creato dai produttori di diavoletto e Les Paul. Continua a leggere »