Archivi tag: regionali 2015

A Benevento la democrazia ha perso

sandra-lonardo-mastella[1][Caffè News] Sono abbastanza lontano dalla visione politica di Sandra Lonardo Mastella (candidata di Forza Italia alle regionali), tanto meno da quella di Fernando Errico del Nuovo Centro Destra. Ma la loro esclusione dal nuovo consiglio regionale campano è vergognosa. La provincia di Benevento avrebbe dovuto avere soltanto due consiglieri, ma ne avrà soltanto uno: Erasmo Mortaruolo del Pd. Una normativa indecente ha escluso lady Mastella, con i suoi 10.213 consensi (seconda dietro Mortaruolo). Il seggio, dunque, sarebbe spettato di diritto a Fernando Errico, delfino di Nunzia De Girolamo, che di preferenze ne ha ottenute quasi 7mila (comunque meno dell’altro candidato di Forza Italia, Cosimo Izzo, e poche più di Giulia Abbate del Pd e di Maglione del M5S). Ma niente da fare. Il suo seggio spetta al candidato presidente sconfitto, Stefano Caldoro. Sottorappresentati anche a Napoli, dunque. C’è poco da festeggiare. A Benevento la democrazia ha perso.

Giuseppe Guarino

Lunedì David Ermini a Benevento per sostenere Abbate

giulia-abbate-pdLunedì, alle ore 16, presso la sede del Partito Democratico la candidata capolista Giulia Abbate incontrerà il responsabile nazionale dem della giustizia David Ermini. “Il Pd per il Sannio” è il tema scelto per l’incontro durante il quale la candidata regionale uscente illustrerà ad Ermini le criticità che vive il Sannio e le possibili soluzioni per superarle.
“Sono particolarmente orgogliosa di ospitare uno degli uomini più fidati del premier, e nostro segretario nazionale, Matteo Renzi – ha commentato Abbate – La visita di Ermini nel Sannio, a sostegno della mia candidatura, è sintomo di una grande considerazione del Governo centrale nei confronti del nostro territorio. E testimonia altresì l’appoggio convinto del nostro segretario a Vincenzo De Luca, mettendo a tacere campagne mediatiche tese a sostenere il contrario. Ad Ermini cercherò di rappresentare la nostra terra confidando che ne consegnerà esigenze e speranze a Roma”.

David Ermini, 53 anni, avvocato penalista cassazionista, è stato eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati nel 2013 nella circoscrizione XII Toscana per il Partito Democratico. Dal 16 settembre del 2014 è membro della Segreteria nazionale del Pd, guidata da Matteo Renzi, come responsabile della Giustizia. Inoltre è componente della Commissione Giustizia della Camera .
Prima di approdare in Parlamento, ha condiviso buona parte del suo percorso politico proprio con l’attuale Premier essendo stato prima capogruppo della Margherita nel Consiglio Provinciale di Firenze e poi presidente della stessa Assemblea durante la presidenza di Matteo Renzi. Sposato con due figli, abita a Figline Valdarno.

Regionali 2015, il fragile e frammentato mondo del centrodestra

01-00263317000028

[Sannio Week] Mentre con un abbraccio si consuma l’endorsement di Renzi nei confronti di Vincenzo De Luca, il Nuovo Centro Destra campano pare finalmente aver trovato la propria dimensione. Si va a sostegno di Caldoro, questo è certo e, come nelle Marche e probabilmente in Liguria, in alleanza con Forza Italia.
Per il resto è ancora buio assoluto. Se Mastella continua a sperare di poter ricavare un’alleanza che permetta a lui (o alla consorte, o meglio ancora a entrambi) di assicurarsi cinque anni di permanenza in quel di Napoli, c’è anche un dilemma tutto interno ad Area Popolare. Ad essere a rischio è proprio la più scontata delle alleanze, già testata con discreto successo alle Europee del 2014, quella con l’Udc. Continua a leggere Regionali 2015, il fragile e frammentato mondo del centrodestra

Regionali 2015, la goccia che potrebbe far tornare donna Nunzia all’ovile berlusconiano

Presentazione del progetto Made in Italy Eccellenze Italiane

[Sannio Week] Oramai ex capogruppo di Area Popolare, sostituita da Maurizio Lupi (come lei ministro dimissionario senza essere nemmeno indagato), per Nunzia De Girolamo si aprono nuovi possibili scenari.

In rotta completa con il governo di Matteo Renzi e contraria all’atteggiamento servile di Ncd nei confronti del premier e del Partito Democratico (qualche giorno fa ha definito Alfano e i suoi colleghi di partito gli “utili idioti” dell’ex sindaco di Firenze), ci potrebbe essere un tanto agognato ritorno all’ovile berlusconiano, sebbene Forza Italia non viva un momento di particolare salute. Continua a leggere Regionali 2015, la goccia che potrebbe far tornare donna Nunzia all’ovile berlusconiano

Regionali 2015, se il centrodestra sannita ragiona ancora con lo spauracchio della sinistra

VIESPOLI-5

[Sannio Week] Va assestandosi il centro-destra campano, che vede nel beneventano uno dei territori-chiave, non tanto per quello che riguarda i numeri, quanto piuttosto per i nomi in campo.

Al convegno all’UNA Hotel “Il Molino” di sabato scorso ce n’era per tutti i gusti. L’evento, organizzato dal Ppe, avrebbe dovuto vedere attorno ad un tavolo tutti (o quasi) gli esponenti dei partiti che appoggiano e, a quanto sembra, appoggeranno il governatore Caldoro nella nuova corsa per Napoli. Continua a leggere Regionali 2015, se il centrodestra sannita ragiona ancora con lo spauracchio della sinistra

Regionali sì, Regionali no

mastella

[Sannio Week] Il Partito Democratico beneventano si è spaccato sul metodo, ossia sulla riunione del gruppo di “saggi” convocata dal presidente della Provincia Claudio Ricci e che ha visto emergere come possibili candidati il segretario provinciale Erasmo Mortaruolo e la consigliera uscente Giulia Abbate. A qualcuno la riunione non è andata giù, a partire dal primo cittadino del capoluogo Fausto Pepe. Continua a leggere Regionali sì, Regionali no

Regionali 2015, non lasciate da solo il Sannio!

cozzolinodeluca[1]

[Sannio Week] Eccoci. Il Partito Democratico (o il centro-sinistra, fate voi) ha deciso. Si vota per le primarie il 22 febbraio. I candidati, alla fine, sono “solo” cinque: Andrea Cozzolino (bassoliniano, Pd), Vincenzo De Luca (sindaco di Salerno, Pd), Marco Di Lello (deputato e coordinatore nazionale del Partito Socialista Italiano), Nello Di Nardo (ex senatore dell’Italia dei Valori) e Gennaro Migliore (renziano ex Sel). Lascia la lettiana Angelica Saggese. Peccato.

Da Sel un silenzio agghiacciante. Dal Nuovo Centrodestra si alza la voce di Nunzia De Girolamo, che chiede un chiarimento con Matteo Renzi. In due punti, l’ex Ministro dell’Agricoltura vorrebbe la ricostruzione del centro-destra e una chiara posizione di Ncd. Il partito del quale è parte, secondo donna Nunzia, dovrebbe evitare alleanze a macchia di leopardo, scegliendo una volta per tutte in quale schieramento stare. Poi, alla fine, qualunque esso sia va bene lo stesso. Continua a leggere Regionali 2015, non lasciate da solo il Sannio!

Primarie Pd Regionali 2015, in Italia ricercano l’unità, in Campania si scannano senza pietà

23desk-intervista-migliore[1]

[Sannio Week] All’indomani dell’elezione di Mattarella a Presidente della Repubblica, i politici locali si affollano nell’augurare un buon lavoro all’ormai ex giudice costituzionale. Arrivano infatti copiosi i comunicati stampa, tra i quali spiccano quelli del Presidente della Provincia di Benevento, Claudio Ricci, e del primo cittadino del capoluogo, Fausto Pepe.

Si festeggia, dunque, nel centro-sinistra locale. Ma resta la faccenda, sospesa, delle primarie. Continua a leggere Primarie Pd Regionali 2015, in Italia ricercano l’unità, in Campania si scannano senza pietà

Primarie Pd Regionali 2015, la fonderia senza idee del Partito Democratico campano

23desk-intervista-migliore[1]

[Sannio Week] Ancora giallo sulle primarie Pd. Rinviate dal 14 dicembre all’11 gennaio e poi al primo febbraio, ora rischiano di saltare definitivamente.

Non certo per colpa dei nomi in campo: il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, l’europarlamentare bassoliniano Andrea Cozzolino e l’outsider lettiana Angelica Saggese. Dagli esponenti renziani era invece venuto un silenzio fragoroso. Continua a leggere Primarie Pd Regionali 2015, la fonderia senza idee del Partito Democratico campano

Delucanamente parlando….

de-luca-bn

[Sannio Week] Vincenzo De Luca ha visitato Benevento, al bar Massimo 2. Un incontro con imprenditori e professionisti, ma che ha visto le rumorose assenze degli esponenti del Partito Democratico beneventano. All’appello non c’era nessuno dei big.

E sì che De Luca ha parlato di un incontro esterno al mondo della politica, ma il candidato salernitano alle primarie del prossimo 11 gennaio pare aver trovato qualche porta in faccia. O forse non ha nemmeno tentato di bussare. Continua a leggere Delucanamente parlando….