Archivi tag: europa

Salvini vota no alla ripartizione dei profughi e dà la colpa all’Europa

salvini_grande

[Caffè News] C’è un signore che dovrebbe stare nell’aula del Parlamento Europeo, ma che invece lo ritrovo sempre in televisione. E da lì grida e sbuffa, blatera di ruspe e campi rom, di ebola e di buonismo.

Questo signore ce l’ha a morte con chi ha la pelle di un altro colore e anche con chi abita a Sud della Pianura Padana. Ultimamente, però, tende a tener nascosto quest’ultimo dettaglio, dato che ha scoperto che anche quelli che vivono a Sud della Pianura Padana hanno diritto di voto. E quindi li aizza contro gli immigrati d’ogni genere e tipo. Quelli, dice, devono andare via dall’Italia, rimanere a casa loro. Tutta colpa dell’Europa che non alza un dito. Continua a leggere Salvini vota no alla ripartizione dei profughi e dà la colpa all’Europa

I partiti alla ricerca del consenso da portare in Europa

simboli europee[Caffè News] La politica è importante. E non si può snobbare. È questa la ragione principale e fondamentale per recarsi alle urne il prossimo 25 maggio.

Lo sanno bene dalle parti del MoVimento 5 Stelle, che da tempo ha risposto al “tutti sono uguali \ tutti rubano nella stessa maniera” di degregoriana memoria proponendosi come alternativa concreta. Non che chi scriva sia troppo attratto dal mondo di Grillo e compagni, ma questo è un punto a loro favore, senza dubbio. Almeno, è una risposta valida a un astensionismo diffuso e pericoloso, catalizzando le delusioni e i voti di protesta, raccogliendo i disillusi con un ampio consenso. Meglio un voto che un non voto, senza dubbio.

È la stessa cosa che Matteo Renzi prova a mettere in testa all’elettorato storico del Pd, quello che si riduce di volta in volta, spostandosi sempre più al centro. Lo fa con altre storie e, soprattutto, altre basi, colorando di rosso socialista il logo bianco dei dem. Ma il discorso è pressoché lo stesso. Continua a leggere I partiti alla ricerca del consenso da portare in Europa

Dieci anni fa gli attentati di Madrid, colpo al cuore dell’Europa

SPAIN-TRAIN-BLAST
[Caffè News]Dieci esplosioni che hanno colpito il cuore dell’Europa. 11 marzo 2004. 192 vittime- 1.427 feriti. La Spagna piange i suoi morti. Si getta la colpa sull’Eta. Poi si scopre che a far esplodere quei treni è stata Al-Qaida, che rivendica l’attentato. Il motivo è la guerra contro il terrorismo islamico lanciata da Bush, a cui la Spagna ha contribuito. Il nuovo premier Zapatero deciderà poi di ritirare le truppe spagnole dall’Iraq. Resta un’Europa presa nell’anima, che rivive l’incubo del terrorismo. L’anno dopo toccherà a Londra. Il lutto copre il suolo europeo. Dopo dieci anni molti hanno dimenticato, rimosso dai ricordi le esplosioni, la paura, le bombe, l’orrore. Ricordiamo le vittime non con un’anonima e stucchevole commemorazione, ma con una voglia di rinnovamento, in un mondo che, come ci ricorda un papa inserito ironicamente tra i candidati al Nobel per la Pace insieme a Putin, troppo spesso scorda che la via della pace è la fraternità. Continua a leggere Dieci anni fa gli attentati di Madrid, colpo al cuore dell’Europa

Nous sommes tous enfants de la même mer

[Caffè News] Il titolo è mutuato da “Che il Mediterraneo sia”,  pezzo di Eugenio Bennato che gioca sull’assonanza francese di “mer” (mare) e “mère” (madre). Dopo pochi giorni un secondo barcone riversa cadaveri nel Mediterraneo, nostro grande mare\madre che con le sue acque bacia le terre di tre continenti. Continua a leggere Nous sommes tous enfants de la même mer

Sogni d’Europa progressista

L’Europa sogna sulla perdita di consensi delle destre continentali. La Germania, la Francia e la Gran Bretagna si scoprono sempre più coscienti del bisogno d’una Sinistra nuova, Europea prima di tutto. E sembra che stavolta, sempre nel sogno, neanche l’Italia se ne resti a guardare. Continua a leggere Sogni d’Europa progressista