Archivi tag: casa dei sognatori

Bollettino letture, febbraio 2015

guardiano_febbraio

gdc_miniAnno 2015. Parte II. Anche febbraio è finito, e con esso sono volate via nuove letture, del genere più vario. Abbiamo un legal thriller dell’autore best seller Michael Connelly, per chi ama perdersi in mezzo ai misteri e alle indagini e ai processi. Viene poi il drammatico racconto di Bobby Sands, martire della lotta nordirlandese contro la Gran Bretagna. E per qualcuno è un martire anche Craxi, morto quindici anni fa ad Hammamet. Io sono andato a leggermi la prima biografia sul vecchio leader del Psi. Poi un mistero della stanza chiusa di Charles Daly King, oramai un classico del giallo. Segue una raccolta di racconti umoristici al femminile, con una buona dose di filosofie e culture orientali. Infine la storia d’un vecchio senatore comunista in carrozzella, con tanto di badante al seguito. Continua a leggere Bollettino letture, febbraio 2015

Fin dove si scorge il mare

clemy[Caffè News] Su Caffè News abbiamo parlato più volte dei libri della Factory Editoriale dei Sognatori, l’ambizioso progetto avviato da Aldo Moscatelli. Abbiamo recensito gialli e thriller, romanzi umoristici e fantastici. Oggi, invece, vi parliamo di un meraviglioso romanzo mainstream, una storia dal taglio neoverista (ci si faccia passare il termine) capace di far breccia anche nei cuori più duri.

Anche perché di storie, in questo libro, ce ne stanno diverse, sullo sfondo del contesto del Risorgimento Italiano. E dentro ci sta veramente tutto: Garibaldi e le schiene spezzate, i soldati e i briganti, i campi e le fabbriche, la miseria e le differenze sociali, l’emigrazione e La Merica. E lo sfondo, dipinto a toni forti, è quello d’un Sud ferito ma indomito, dove le storie piccole si tengono per mano a quelle che si arrogano la “S” maiuscola. Continua a leggere Fin dove si scorge il mare

Un Natale da Sognatori

sconti

Cari lettori del mio blog e cari amici-parenti-chipiùnehapiùnemetta, oggi vi parlerò di qualche libro interessante che, in vista del prossimo Natale, potrebbe farvi comodo. Che so, per fare un regalo. O per sistemare un tavolino traballante. Oppure per accendere il camino. Meglio se per leggerlo. Perché qui (tanto per cambiare) si parla di libribelli: quelli della Factory Editoriale dei Sognatori.

Andiamo ad elencare, in quanto si tratta di sconti polposi e di possibilità da non lasciarsi sfuggire. Specie perché i libri dei Sognatori hanno quel qualcosa in più. Non è tanto gusto natalizio, ma più voglia di qualcosa di buono. Letture sotto l’albero per grandi e piccini. Che vi aggraderanno di certo, anche perché, prima di acquistare, sul sito dell’editore è possibile leggere metà libro completamente a scrocco. Li trovate tutti qui: http://www.casadeisognatori.com/inostrilibri.html.

Di sotto vi riporto qualche riga sui titoli che ho già letto, ma al link sopra riportato, vi ricordo, ne trovate tanti altri. Date un’occhiata. E buona lettura. Continua a leggere Un Natale da Sognatori

Adriel, il giustiziere di Massimo Turcato

adrielrgb-194x300[1][Caffè News] Vi racconto di uno dei libri più belli che abbia letto in questo 2014. È un thriller muscolare, una storia sanguigna targata I Sognatori, la prima Factory Editoriale italiana. Il suo titolo è Adriel, una storia messa su carta da Massimo Turcato.

C’è un industriale farmaceutico che ha corrotto alcuni politici di India e Brasile causando un’epidemia mortale in giro per il mondo. C’è un sicario-giustiziere ispirato dalla “via” che, usando il nome fittizio di “Adriel”, viene ingaggiato per farla loro pagare. C’è la tensione della spy story e la passione del romanzo d’avventura, c’è la dolcezza dell’amore e la crudezza della violenza.

Libro forte che, sebbene dia inizialmente l’impressione di proseguire lungo tratti lineari, si presta a piacevoli deviazioni che ne insaporiscono la trama. Vi ritroverete a viaggiare tra l’Italia e Israele, la Svizzera e Rio, l’India e Lisbona… dalla cupezza di una libreria antiquaria fino allo sfarzo più sfrenato. L’obiettivo è uno solo: fare giustizia, farla davvero. Continua a leggere Adriel, il giustiziere di Massimo Turcato

Condominio Marrakesh, il palazzo misterioso di Andrea Bertozzi

condominiorgb[Caffè News] Se vi piace un certo surrealismo, intriso di piccole dosi di umorismo e che non disdegni le atmosfere misteriose, stiamo per parlare del libro che fa per voi. Scritto da Andrea Bertozzi ed edito dalla Factory Editoriale I Sognatori, si intitola Condominio Marrakesh.

Andiamo con ordine.

Fate conto di dover cambiare casa e che il condominio dove vi trasferiate sia abitato da personaggi strampalati. Fin qui nulla di strano, è routine. Ma nel condominio Marrakesh c’è una differenza rispetto a tutti i coinquilini a cui, nella propria vita, ciascuno di noi è oramai abituato. C’è una stanza nella quale nessuno può entrare, dalla quale proviene una musica misteriosa suonata al pianoforte. Tutti i vostri vicini sanno chi ci sia dentro e cosa faccia, ma eviteranno di parlarne con voi e glisseranno ad ogni vostra qualsiasi domanda a riguardo. Ed è lì che decidete di doverlo capire da soli, chi diavolo è che suona quel piano. Ma ecco che notate che i comportamenti strani dei vostri coinquilini peggiorano di giorno in giorno. Continua a leggere Condominio Marrakesh, il palazzo misterioso di Andrea Bertozzi