Cosa ci insegna Il Re Leone? Il cerchio della vita, la morte di un genitore, la ribellione ai despoti

Il Re Leone è uno dei classici Disney più amati di sempre, al punto che il remake previsto per questo luglio risulta attesissimo anche dopo 25 anni dall’uscita originale. In attesa di vederlo, però, in tanti si chiedono cosa insegna Il Re Leone e perché vale la pena perdersi in questo lungometraggio Disney.

Il film ha numerosi significati profondi, dal nostro ‘cerchio della vita’ alla ribellione nei confronti dei despoti, fino alla necessità di conoscere chi siamo, passando per la morte di un genitore. Un bell’insieme di insegnamenti, capaci di toccare a fondo sia il cuore dei più piccoli che quello di chi bambino non lo è più.

Cosa ci insegna Il Re Leone? Il cerchio della vita

Mufasa: «Essere re vuol dire molto di più che fare quello che vuoi. Tutto ciò che vedi coesiste grazie ad un delicato equilibrio.
Come re, devi capire questo equilibrio e rispettare tutte le creature, dalla piccola formica alla saltellante antilope
»
Simba: «Ma papà, noi le mangiamo le antilopi
Mufasa: «Si, ma quando noi moriamo, i nostri corpi diventano erba, e le antilopi mangiano l’erba, e così, siamo tutti collegati nel grande Cerchio Della Vita»

Questo riportato qui sopra è uno degli scambi di battute più conosciuti del film. Quello che ci spiega meglio cosa è il Circle of Life cantato da Elton John (o Ivana Spagna, in Italia) all’inizio della pellicola. Tutto è concatenato, secondo una logica che la natura segue. Noi dobbiamo comportarci di conseguenza, ricordando che ogni nostra azione ha degli effetti anche sulla vita di tutti gli altri.

Il passato può fare male, ma dal passato puoi scappare o imparare qualcosa

Un altro dei grandi insegnamenti del film, un’altra profonda verità della quale avevo già parlato più nel dettaglio. In questa sede ci limitiamo a farla breve, raccogliendo il succo di cosa ci insegna Il Re Leone: non tutto, nel nostro passato, è perfetto. Ma ricordare il passato non ci serve soltanto ad essere legati a ricordi dolci o amari, bensì a imparare delle importanti lezioni, che ci insegnino a comportarci meglio in futuro. In pratica, dobbiamo imparare dai nostri errori.

Un insegnamento che ci farà imparare a non smarrire la nostra strada, o a ritrovarci se l’abbiamo persa. E a sapere chi siamo, mescolandosì così con un’altra verità che dobbiamo imparare: non possiamo fingere di essere diversi da quello che siamo in realtà.

La morte di Mufasa

Il Re Leone è del 1994. Pertanto la generazione dei trentenni di oggi ha vissuto il trauma infantile della morte di Mufasa, che può essere equiparato a quello che l’assassinio della mamma di Bambi era stato per le generazioni precedenti.

In ogni caso, la tragica scomparsa del Re Leone ci avvicina al concetto stesso di morte di un congiunto, magari di un genitore. Un argomento spinoso, che questo film riesce a condensare in una straordinaria serie di scene dal picco drammatico incredibile.

E poi, a ridarci anche l’insegnamento che “i grandi re del passato ci guardano da lassù“, ricordandoci che anche se – com’è inevitabile – qualcuno a cui noi teniamo tanto dovesse morire, il suo ricordo continuerà a vivere dentro noi.

La ribellione contro i despoti

Un’ultima cosa che ci insegna Il Re Leone è la ribellione contro i despoti. Scar depone un re amato e stimato per imporre una sua folle dittatura dai tratti totalitari promettendo miracoli e gioie d’ogni tipo ai suoi accoliti (le iene). Simba riuscirà a trovare la forza per ribellarsi contro lo zio e restaurare un modello di pace e serenità. Un messaggio veramente importante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.