Lascia un commento

Verso Sassuolo-Roma: Di Francesco, ritorno al passato

di-francesco-montella

canalesassuolominiParlare di Sassuolo-Roma significa soprattutto parlare di mister Eusebio Di Francesco, che in giallorosso ha giocato quattro stagioni, due con Zeman e due con Capello. Arrivato dal Piacenza nel 1997, alla Roma il coach del Sassuolo ha raggiunto i massimi livelli della sua carriera da calciatore. Per lui un totale di 121 presenze e 15 reti, con tre stagioni da titolare e poche presenze soltanto nell’ultima, la 2000-01 dello scudetto.

Il suo esordio nella Roma risale al 31 agosto 1997, da titolare al Castellani di Empoli nella prima partita di campionato della stagione 97-98. La sua prima rete con la maglia giallorossa arrivò all’Olimpico poco più d’un mese dopo, in Roma-Napoli 6-2 del 5 ottobre 1997: uno stop con tiro al volo di potenza gli permise di firmare il quarto gol dei capitolini ai danni dei partenopei.

Di Francesco, divenuto il perno del centrocampo giallorosso, fu colpito dalla sfortuna il 14 settembre 2000, quando nell’andata del 1° turno di Coppa Uefa contro gli sloveni del ND Gorica fu costretto ad uscire anzitempo dal campo: lesione completa al legamento crociato anteriore del menisco interno del ginocchio destro, operazione immediata e sei mesi di stop.

Si rivide in campo contro l’Inter il 4 marzo 2001, alla ventunesima giornata di campionato, giocando solo gli ultimi sedici minuti. Il suo ritorno ai novanta minuti corrisponde con la sua ultima partita in giallorosso: al San Paolo nella trentatreesima giornata del campionato 2000-01, il giorno in cui il Napoli rimandò di una giornata la festa ai giallorossi grazie al pareggio agguantato da un gol di Fabio Pecchia nei minuti finali. Dopo la festa scudetto, il buon Eusebio salutò Roma e fece ritorno a Piacenza. Si è poi rivisto nella capitale nella stagione 2005-06, come team manager della formazione giallorossa.

Al periodo romanista risalgono anche le convocazioni in nazionale dal ’98 al 2000, nelle qualificazioni degli europei di Belgio e Paesi Bassi, ai quali non prese tuttavia parte. Di Francesco terminò la sua avventura nella Capitale con l’unico trofeo vinto in carriera prima del campionato di serie B ottenuto da allenatore della squadra neroverde nel 2013.

A Roma, il mister del Sassuolo ritroverà il suo compagno Francesco Totti, che all’epoca dello scudetto era già capitano della Lupa, e Daniele De Rossi, che nella stagione 2000-01 era uno dei promettenti giovani aggregati alla prima squadra dalla Primavera.

Dalla Roma di quegli anni vengono inoltre tre dei migliori allenatori attualmente in attività in Italia: oltre ad Eusebio Di Francesco ci sono il coach del Milan Vincenzo Montella e il commissario tecnico dell’Under-21 Luigi Di Biagio.

Giuseppe Guarino

Verso Sassuolo-Roma: Di Francesco, ritorno al passato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: