Lascia un commento

Due parole su Quarto

Luigi Di Maio (M5S), vicepresidente della Camera, e Roberto Fico (s), presidente della commissione di vigilanza Rai, nella giornata a sostegno del candidato sindaco di Quarto (NapoliI), Rosa Capuozzo (c), impegnato nel ballottaggio con il candidato del centrodestra, Quarto, 6 giugno 2015. ANSA / CIRO FUSCO

quadrifoglio miniIo su Quarto, finora, ho scritto poco. Oggi due parole voglio dirle, dato che mi sembra si sia persa ogni misura da più parti.

Dal lato M5S, trovo inaccettabile che alle difese a spada tratta della prima ora siano seguiti insulti ed espulsioni da parte del padre-padrone. L’espulsione della Capuozzo (rientrante nel codice d’onore interno del partito-azienda), è qualcosa di indegno.

Ma approfondiamo. Il problema, infatti, è stata la doppiezza degli onesti di professione, che di fronte alle intercettazioni e alle indagini sono andati completamente in tilt. Abituati a sbraitare contro quelli del Pd, si sono ritrovati spiazzati, gridando al gombloddo e argomentando col benaltrismo.

Ma tant’è. Conosciamo la caratura culturale di certi personaggi.

Il problema più grosso, però, è venuto da alcuni sostenitori del Pd. Che di fronte allo scandalo 5 stelle, oltre a speculare politicamente si sono gettati a capofitto (e con una certa disonestà intellettuale) nell’accusa forcaiola che tante volte hanno rimproverato ai grillini. Non è così che si fa.

Ovviamente non sono mancati gli interventi corretti e pacati (Orfini).

Infine, questi personaggetti Pd, insieme a Grillo e a Saviano e a tanti compiacenti giornalisti, hanno deciso di assumere il ruolo di giudice senza aver mai fatto il concorso in magistratura né aver mai aperto un libro di diritto. Sì, perché (sorpresa!!!) esiste un potere giudiziario che ha il compito di fare chiarezza e alle cui sentenze bisogna sottostare. Non possiamo fare i garantisti solo con “i nostri”.

Conclusione. I fatti di Quarto dimostrano come ci sia differenza tra i proclami e la politica reale. Rosa Capuozzo, al momento, io credo che non debba dimettersi. Eletta democraticamente, dovrebbe poter continuare a lavorare.

Giuseppe Guarino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: