1 Commento

Bollettino letture, luglio 2015

luglio

gdc_miniBenvenuti ad agosto. E benvenuti ad una nuova serie di letture. Altro che pinne, fucile ed occhiali, questo luglio è stato di appunti, dispense ed esami. Il solo relax è venuto dalla lettura, tanto per cambiare. Ho cominciato con la biografia di un uomo politico del passato, che è stata un cauto antipasto prima del tuffo completo nel secondo volume della saga di Rambo Year One, prequel del romanzo di David Morrell e della pellicola di Stallone. E poi odore d’Oriente o d’Europa, fate voi, gustandomi due racconti di Amélie Nothomb. Ancora, un romanzo di avventura-fantasy targato Sognatori, scritto da un grande uomo, Piero Sansò. Chiude la lista una commedia all’italiana, old style.

giorgio galli fanfaniFanfani di Giorgio Galli

174 pp., Feltrinelli, 1975
Fuori Catalogo [£ 2.500 – In diversi store on line lo si trova al prezzo di circa 5 euro]

Di tanto in tanto mi piace gettarmi nella lettura di libri vecchi, fuori catalogo e ingialliti. Specie se riguardano una delle mie peggiori passioni: la storia politica italiana.

Questa qui è una biografia incompleta di Amintore Fanfani, in quanto pubblicata nel 1975, all’indomani del referendum sul divorzio. Fanfani morirà 24 anni dopo, nel 1999, trovando il tempo di tornare ancora alla testa del Senato e al Governo, aderendo infine al Ppi e all’Ulivo di Prodi.

Il libro di Galli narra, facendo talvolta speculazione politica, dell’ascesa di un Fanfani ormai indebolito, in una vera e propria scalata alla conquista, rispettivamente, di partito, governo, Quirinale, Sì al referendum del ’74.

Battaglie vinte e battaglie perse, studi e congetture sui movimenti politici interni a trent’anni di storia democristiana nonché lo studio del pensiero cristiano-sociale di uno dei più grandi uomini politici di questo paese.

Testardo. ★★★


ramboYOII

Rambo Year One – Baker Team (vol. 2) di Wallace Lee

193 pp. – Di prossima uscita
Sarà reso disponibile in download gratuito QUI

Di Rambo Year One vi ho già parlato nel bollettino letture di maggio, quando riportai un resoconto del primo volume. Si tratta di un prequel in una saga di cinque romanzi, scritto dal ghostwriter Wallace Lee ed autorizzato al free-share da David Morrell, autore di First Blood, il romanzo con il quale è nato il personaggio di Rambo.

Un’amichevole chiacchierata con Wallace Lee mi ha permesso di ottenere un meraviglioso privilegio: leggere in anteprima la versione italiana del secondo volume, Baker Team.

Se nel primo volume Rambo e i suoi commilitioni si ritrovavano a fare i conti con la selezione del SOG, in questo la selezione è stata ampiamente superata e comincia l’addestramento vero e proprio, agli ordini di Samuel Trautman.

Le reclute, confinate a Fort Bragg, saranno spremute fino all’anima. Verrà insegnato loro “ad ignorare il dolore, ad ignorare il freddo, a vivere di quello che trova, a mangiare cose che farebbero vomitare una capra“.

Ma non perderanno la propria umanità. Di tanto in tanto, infatti, spuntano le lettere a casa, che riescono a gettarci nella loro vita, nel loro essere uomini piuttosto che soldati.

Li vedremo poi calarsi nella guerra vera e propria, passare all’azione delle prime missioni, a sporcarsi veramente le mani dopo due anni di duro addestramento.

Il tutto con il piglio del romanzo storico, con riferimenti a luoghi e fatti reali della guerra del Vietnam (Wallace Lee presenta anche una preziosa appendice di sintesi storica).

Forte. ★★★


entratratabrux

L’entrata di Cristo a Bruxelles di Amélie Nothomb

112 pp., Voland, 2008
€ 12.00 – Edizione digitale: € 6.49

Due racconti di Amélie Nothomb, scrittrice cresciuta tra l’Europa francofona e l’Oriente, assorbendo il meglio delle diverse culture.

L’entrata di Cristo a Bruxelles, che prende il nome dal quadro di James Ensor, altro non è che una fiaba moderna, dove il paradosso e l’eccesso si fondono ad una dolcezza senza limiti, con l’amore che trionfa su tutto.

Senza nome è un vero capolavoro. Parte come un diario di viaggio e termina con l’essere una meravigliosa storia fantastica. Anche qui c’è il paradosso e c’è il fiabesco, senza scordarsi di sorridere, senza tralasciare un immancabile attaccamento alla vita.

Favolistico. ★★★★★


ciclonauti

I ciclonauti di Piero Sansò

140 pp., I Sognatori, 2014
€ 9.90 – Edizione digitale: € 5.99

Ho conosciuto Piero Sansò in quel di Telese Terme durante il Factory Day del 30 maggio scorso. Che dire? Un personaggio particolarmente eccentrico dietro al quale si cela una persona straordinaria.

Non avevo ancora letto il suo I ciclonauti e mi sono quindi apprestato a farlo.

Si tratta di un bel libro, un grande viaggio tra mondi e dimensioni che ha la bicicletta quale protagonista assoluta.

Prende forma passando dall’enigmatico all’onirico, dispiegando una forza simile a quella prodotta da quei pazzi che, chini sul sellino, percorrono centinaia di chilometri a forza di pedalate. Sullo sfondo una terra meravigliosa: il Salento.

La storia assume poi tratti fantasy, quando va a legarsi con la forza sovrannaturale di strutture megalitiche quali i menhir e i dolmen. La forza dei pedali si trasforma in un’energia immensa, capace di creare e ricreare situazioni assai poco piacevoli.

La pedalata diventa allora un atto di preghiera, in un romanzo piacevole, divertente ed ecologico. Dove tutto va su due ruote e rigorosamente a pedali.

Esoterico. ★★★


commedia

Una commedia italiana di Piersandro Pallavicini

309 pp., Feltrinelli, 2014
€ 17.00 – Edizione digitale: € 9.99

Avevo voglia di una lettura leggera e simpatica e l’occhio mi è caduto sull’edizione digitale di questo romanzo di Piersandro Pallavicini.

Narra le storie della famiglia Pampaloni, industriali del formaggio alla cui testa c’è il “dottor” Alfredo, una sorta di via di mezzo tra il Carlo Croccolo di Camerieri o Tre uomini e una gamba e l’Adolfo Celi di Amici miei, con velleità di produttore cinematografico…

Protagonista centrale sua figlia Carla, docente di chimica che assomiglia ad Ave Ninchi e che deve destreggiarsi tra le famigliari pochezze.

Per il resto rispecchia in tutto e per tutto il titolo, tra le avventure tragicomiche dei Pampaloni, la chimica e tanti meravigliosi riferimenti al progressive rock.

Simpatico. ★★★★

Annunci

Un commento su “Bollettino letture, luglio 2015

  1. […] aveva stupito molto, la Nothomb, con un paio di racconti recensiti a Luglio. Ho deciso di darle fiducia, prendendo un altro suo libro, da alcuni considerato il migliore che […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: