Quanta birra che beve l’erario

birra

[Caffè News] Quanto a consumo di birra pro capite, l’Italia è il fanalino di coda insieme alla Francia. D’altronde, nel mercato degli alcolici d’uso quotidiano, i due paesi sono improntati – per cultura e per coltura, si perdoni il gioco di parole – alla produzione e al consumo del vino.

Tuttavia, in Italia il settore birra è in crescita, con potenzialità enormi. Tanto è vero che negli ultimi anni – un po’ per moda, un po’ per passione – in giro per la penisola sono andati moltiplicandosi birrifici più o meno artigianali, pub e birrerie. Spesso di qualità, magari decisi a scalzare il monopolio di grandi multinazionali come Heineken (che detiene anche marchi italiani: Moretti, Dreher e Ichnusa), SABMiller (Peroni), Carlsberg e Inbev. Anche perché il mercato in ascesa apre spiragli e possibilità. Continua a leggere Quanta birra che beve l’erario