Lascia un commento

Entusiasti, incazzati e primedonne: il web di TripAdvisor

tripadvisor[1]

[Caffè News] Se un tempo (lontano, ma non remoto) avessimo voluto cercare un luogo dove andare a mangiare, magari in una città a noi sconosciuta, ci saremmo dovuti premunire di una guida gastronomica che indicasse il parere degli esperti sui ristoranti della zona (o almeno delle locali Pagine Gialle, prive però di ogni giudizio di valore).

Oggi, per fortuna, c’è il web. Basta un clic su un sito come TripAdvisor e compaiono di colpo tutti i ristoranti del luogo desiderato. E c’è anche la possibilità di commentare e dare un giudizio, facendo in questo modo muovere le classifiche dei locali. Il parere passa così dallo specialista all’uomo della strada, ad un utente web qualunque. A uno come te. E qui si potrebbe fare una lunghissima requisitoria su quanto sia giusto che anche chi non sia fornito di una base di preparazione dia giudizio sugli argomenti più disparati, magari esprimendosi in lunghe battaglie in favore della libertà di espressione. Che non manca mai, ci mancherebbe.

Quello di cui vogliamo invece parlare (senza alcuna pretesa di scientificità) è l’attendibilità di queste recensioni. In un saggio datato 2009, Francesco Antinucci (direttore della sezione Processi Cognitivi e Nuove Tecnologie dell’Istituto di Psicologia del CNR) metteva in guardia dall’insidia maggiore del giudizio popolare sul web, nel quale finiscono spesso per prevalere gli estremi, ossia “entusiasti, incazzati e prime donne”.

Qualcosa del genere sembra venir fuori dalle recenti denunce di Federalberghi [Fonti: QUI e QUI]. In pratica, riassumendo, l’associazione delle aziende alberghiere mette in guardia dalle bufale di TripAdvisor (e, ovviamente, siti simili). Su questi enormi portali, infatti, la mediazione (quando c’è) non è sempre efficiente. Risultato? Vengono recensiti anche alberghi e ristoranti chiusi da anni.

Qualche mese fa, dalle pagine de Il Giornale, Camillo Langone denunciava a sua volta: “Ma quanto è indigesto il grillismo gastronomico” [Fonte: QUI], presentando una calzante analogia tra le tecniche di TripAdvisor e i meccanismi della Democrazia 2.0 promossa dal Movimento 5 Stelle. Con tanto di rischi annessi e qualche certezza: entusiasti, incazzati e prime donne, sul web, la fanno da padroni.

Giuseppe Guarino

– See more at: http://www.caffenews.it/societas/60332/entusiasti-incazzati-e-primedonne-il-web-di-tripadvisor/#sthash.zps8Y5Hu.dpuf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: