Lascia un commento

Del Basso De Caro candidato governatore?

udbdc

[Sannio Week] Si avvicina l’estate e la politica si prende una pausa, tra yacht e ombrelloni, cocktail e sdraio. Ebbene, da Salerno rimbalza una notiziola da prendere con le pinze, ma che appare verosimile e che nei prossimi mesi potrebbe trovare ulteriore conferma: Umberto Del Basso De Caro potrebbe essere il prossimo candidato governatore della Regione Campania.

Stupiti? Non più di tanto.

Nel 2015 si andrà al rinnovo del Consiglio Regionale, del quale lo stesso Del Basso De Caro è stato membro, prima di essere eletto a Montecitorio. Come sono andate le cose, lo sanno ormai tutti. Praticamente intoccato dalle vicende sanitarie coinvolgenti l’ex Ministro Nunzia De Girolamo ed indagato per truffa e peculato nella Rimborsopoli campana, col governo Renzi gli è stato affidato addirittura un sottosegretariato, alle Infrastrutture e Trasporti. Un’escalation di successi.

Eppure il centrosinistra pareva aver già trovato il proprio candidato in vista del 2015, ossia quel Vincenzo De Luca sindaco di Salerno, già sconfitto da Caldoro nel 2010. Ed è tanto a De Luca quanto a Caldoro, che l’avvocato beneventano parrebbe pronto a lanciare una sfida, incentrata soprattutto sul mancato sfruttamento dei fondi europei che pur copiosi sono giunti in Campania.

Sul fronte interno al Pd, invece, si dovrà trattare per le primarie. Sfida a due tra De Luca e Del Basso De Caro? Probabilmente. A meno che non emerga qualche altro nome. Fatto sta che, se alle primarie bisognerà andare, i tempi si stringono drasticamente e se ne parlerebbe già in autunno.

E qui scatta anche il toto-candidati consiglieri. Il Partito Democratico beneventano avrebbe l’imbarazzo della scelta, in quanto potrebbe pescare tra almeno una ventina di nomi, compresi quelli di qualche riciclato professionista della politica.

Ma questa è un’altra storia.

L’illusione è quella di avere un presidente di Regione beneventano, il timore è quello di una poca incisività e di un trionfo vuoi del Napoli-centrismo, vuoi delle logiche di partito. Che sono presenti dappertutto. A Benevento come a Salerno. Così, per rigor di cronaca, ricordiamo i risultati delle parlamentarie Pd del 2012: Del Basso De Caro raccolse 12085 preferenze. Fu quindi il più votato in tutta la Campania, sebbene candidato soltanto in provincia di Benevento. L’allora delfino di De Luca, invece, Fulvio Bonavitacola, raccolse soltanto 8756 voti (maggioranza relativa solo in provincia di Salerno). Noi elettori ci prepariamo, da spettatori votanti, a una sfida. Solo il futuro ci dirà se sarà un confronto democratico o un’ennesima faida.

Giuseppe Guarino

pubblicato su Sannio Week [Articolo di apertura], il 25 giugno 2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: