Lascia un commento

Dicono di me: Für Elise secondo Angela Maria Pelosi

rose piano

quadrifoglio miniE poi, tanto per restare in tema di musica, ecco “Fur Elise” di Giuseppe Guarino. Il racconto è un bel ritratto, dalle pennellate decise. Potrebbe intitolarsi: la ragazza al pianoforte. Le dita scorrono sui tasti e dagli occhi di Leda sgorgano desideri nascosti. Il viso è dolce, ma l’espressione è velata dall’ambiguità. L’amore è egoismo? L’amore può essere una vendetta a lungo perseguita? Le note di Per Elisa sgorgano dal quadro, cariche di ribellione, frecce dolorose per il povero Rob. L’autore ha saputo concentrare in modo molto equilibrato la evoluzione interiore della protagonista, riuscendo a stupire il lettore per un finale davvero originale.

[Intervento della prof.ssa Angela Maria Pelosi in occasione della presentazione di Oschi Loschi 3. Storie per attaccar bottone alla Biblioteca del Sannio di Cerreto Sannita; QUI l’intervento completo]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: