Lascia un commento

Se la bibbia diventa un romanzo fantasy

bibbia

[Caffè News] Spesso è solo la provocazione di qualche nerd particolarmente burlone, ma talvolta capita di aggirarsi in qualche libreria alla ricerca di un qualche momento di svago tra i paperbooks e i volumi rilegati e notare, tra un classico di Tolkien e l’ultima saga best-seller, un tomo particolarmente corposo e dal titolo arcinoto: “La Sacra Bibbia”.

Esistono iniziative goliardiche d’ogni genere che mirano a dissacrare il testo sacro delle religioni cristiane ed ebraica, tant’è che il fenomeno è divenuto talmente popolare che anche su Facebook esiste una pagina (“Spostare la Bibbia nella sezione Fantasy delle librerie”, più di 83mila like) che documenta, tramite le foto dei fan, ogni spostamento del libro dallo scaffale “Religioni” a quello “Fantasy”.

Le polemiche di persone particolarmente sensibili alle tematiche religiose, ovviamente, non mancano e, di fronte al fenomeno (che appare comunque di natura prettamente burlesca), le reazioni possono essere piuttosto dure.

Negli Stati Uniti, ad esempio, la questione ha assunto toni maggiori, tant’è che in uno store della catena Costco in California, il pastore protestante Caleb Kaltenbach si è imbattuto in alcune copie del testo sacro posizionate nel settore dedicato alla fantascienza e riportanti in copertina addirittura il bollino “fiction”. Denunciando una mancanza di tolleranza religiosa della catena di supermercati, il pastore si è detto scandalizzato dell’episodio, chiedendo le pubbliche scuse del gruppo commerciale, che ha addotto come motivazione errori del magazzino [fonte: QUI].

In ogni caso, sono indubbi i collegamenti tra i due mondi. Le opere di Tolkien, ad esempio, sono intrise di una certa spiritualità, riprendendo numerosi temi come l’umiltà, la speranza e la pietà. È inoltre noto il dibattito tra il filo-religioso Le Cronache di Narnia di C.S. Lewis e la serie di Philip Pullman, Queste oscure materie. I romanzi di Lewis, infatti, costituiscono un’allegoria piuttosto riuscita dei temi biblici (su tutti la resurrezione di Cristo), mentre quelli di Pullman rappresentano una risposta a Narnia, in una sorta di riscossa della scienza nei confronti della religione.

Fatto sta che, sebbene talvolta si tratti di semplici allegorie, la Bibbia racconti storie leggendarie che hanno indubbiamente ispirato più volte la letteratura fantastica. Il resto è soltanto polemica sterile oppure lo scherzo spensierato del buontempone di turno.

Giuseppe Guarino

– See more at: http://www.caffenews.it/societas/56887/se-la-bibbia-diventa-un-romanzo-fantasy/#sthash.yJen0v2g.dpuf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: