Lascia un commento

Conferenze climatiche, riscaldamento globale e fallimenti

riscaldamento-globale[Sannio Week] 2015: un anno che dovrebbe veder arrivare un nuovo accordo sulle sorti climatiche del pianeta. Si riunisce in questi giorni a Varsavia una conferenza per definire i termini di questa nuova convenzione, con la partecipazione di 192 paesi che si impegneranno a ridurre le emissioni di gas serra.

Che sia l’ennesimo flop o un passo importante per l’ambiente non ci è ancora dato saperlo, fatto sta che, sotto la guida accorta dell’Onu, dall’11 novembre si tenterà di raggiungere un accordo, da siglare entro il 2015 e da applicare entro il 2020. Obiettivo: garantire che le temperature globali non salgano in media di più di due gradi centigradi rispetto al periodo pre-industriale.

Insomma, una bella sfida.

Dopo la quindici giorni polacca, un nuovo incontro è previsto a Parigi per concludere definitivamente gli accordi, mentre il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon vorrebbe un incontro al vertice tra tutti i paesi partecipanti.

Ma, in tempi di crisi economica, i governi saranno pronti a dare il giusto peso alle questioni climatiche e ambientali? È indubbio che, così come fu per Kyoto, non è facile mettere d’accordo quasi 200 paesi che hanno obiettivi, capacità economiche e livelli di sviluppo così diversi.

L’Italia già lo sa, e per di più sta soffrendo sulla sua pelle, di giorno in giorno, il duplice peso dei danni dell’inquinamento e della crisi politica ed economica.

Ma l’ambiente è un settore condiviso, da tutti. Ed è inoltre una branca che va a braccetto con la salute pubblica. Pertanto, un impegno concreto da parte dei governi di tutto il mondo è semplicemente doveroso. In soli due anni, 192 paesi dovranno stipulare una convenzione a riguardo senza incappare in un fragoroso fallimento. Ma, in questo caso, ricordiamoci che la posta in gioco è maggiore rispetto a qualsiasi bilancio o spending review.

Giuseppe Guarino

pubblicato su Sannio Week, rubrica “Legno sopra un’onda”, l’11 novembre 2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: