Lascia un commento

Chi è il padrone dei parlamentari?

silvio-giovanardi[Caffè News] Lo scorso 3 ottobre, all’indomani del voto di fiducia al Governo Letta, alla trasmissione di La7 “L’aria che tira”, condotta da Myrta Martino, l’eurodeputata Licia Ronzulli ha voluto ribadire che la cieca fedeltà dei parlamentari Pdl al Cavaliere è dettata da una questione di gratitudine, in quanto, in un parlamento di nominati, tutti loro si trovano al posto che occupano grazie soltanto a Silvio Berlusconi. A lei ha risposto piuttosto indispettito Carlo Giovanardi, che ha ribadito il fatto che nel Pdl c’è anche chi, come lui, c’era anche prima del 1994 e che, entrando nel partito, ha portato con sé i propri voti e le proprie esperienze (puntata: QUI).

Senza andare a sindacare sulle scelte più o meno personali dei parlamentari del Pdl in merito alla fiducia al Governo Letta, è chiaro che vengono alla luce due questioni: il dibattito sull’articolo 67 e le storture del porcellum.

Quanto al porcellum, è ovvio che una legge che prevede collegi di una certa ampiezza (che il più delle volte corrispondono ad intere regioni) e che nel frattempo non dia alcuna possibilità al votante di esprimere una preferenza, consente ai partiti di presentare liste di nominati. Ma questa, lo ripetiamo, non è una novità. Partito Democratico, Sinistra Ecologia Libertà e Movimento 5 Stelle hanno tentato di ovviare a questa stortura indicendo le proprie “parlamentarie” di partito, con esiti (in tutti e tre i casi) piuttosto deludenti. Nei casi rimanenti, invece, a stilare le liste sono stati i leader o le segreterie.

ronzulliÈ questa una delle storture più evidenti del porcellum, ma a risolverla potrebbe pensarci la Corte Costituzionale.

L’altra questione è il dibattito sull’articolo 67 e il mandato imperativo. I parlamentari, secondo la costituzione, debbono infatti esercitare le proprie funzioni senza vincolo di mandato. Nessun leader di partito può scegliere se mantenere l’uno o l’altro parlamentare. Essi, una volta valicata la porta di Montecitorio o Palazzo Madama, sono totalmente autonomi e possono prendere le strade più diverse rispetto al partito-lista-cartello-movimento che li ha eletti.

Tradimento elettorale? No, è tutto in regola, almeno secondo la Costituzione. Beppe Grillo, tempo fa, lanciò un’invettiva contro i parlamentari “traditori”, predicando proprio l’introduzione del vincolo di mandato, ritenendo l’articolo 67 reo di concedere ai parlamentari una “libertà preventiva di menzogna” (fonte: QUI).

Stortura della Costituzione e incitazione al trasformismo? Non la pensano così importanti scienziati politici, su tutti Giovanni Sartori, che sostengono che i cosiddetti ribaltoni non siano dovuti all’assenza del mandato imperativo, quanto piuttosto a una pessima legge elettorale (fonte: QUI).

Ma perché l’assenza del vincolo di mandato è importante? Non certo per questo permesso di “tradire”, che mina oltre alla credibilità politica anche la stabilità dei governi. Si potrà opporre il fatto che con il vincolo di mandato non ci sarebbero stati i casi Mastella, Rossi e Turigliatto, De Gregorio, Fini, Scilipoti e Alfano (giusto per citarne qualcuno). Ma è anche vero che l’obbligo di mandato è presente per lo più nelle costituzioni autoritarie, specie se di stampo socialista.

Ma il fatto che i parlamentari non abbiano vincoli di mandato è importante poiché questo li rende rappresentanti dei cittadini, e non dei partiti e meno che mai di un leader. Il leader politico, infatti, come precisato nell’intervento a La7 da Carlo Giovanardi, non è padrone né dei voti né dei parlamentari. È davanti ai cittadini che i parlamentari risponderanno, non ad altri.

A giudicare legittimo o meno un cambio di casacca debbono essere dunque gli elettori, poiché sono essi a detenere, col proprio voto, il potere assoluto. Almeno in una democrazia.

Giuseppe Guarino

– See more at: http://www.caffenews.it/politica/55338/chi-e-il-padrone-dei-parlamentari

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: