Lascia un commento

Un dilemma italiano

silvio - letta[Sannio Week] Il problema di questo Governo, e degli ultimi governi italiani, si chiama Silvio Berlusconi. È sotto il suo ricatto o la sua forza (anche economica) che sono finite le storie degli esecutivi Prodi II, Monti e, a quanto pare, anche Letta.Il berlusconismo è un abominio politico, capace di cambiare sistema elettorale per mettere nei guai gli avversari politici, che è riuscito ad invertire le parti regalando alla destra il garantismo e trasformando la sinistra italiana in giustizialista.

Le (gravi) dimissioni dei ministri del Pdl per via di una questione personale e non politica rappresentano l’ennesimo sputo sul volto chiaro della democrazia.

Dall’altra parte?

Il Pd crede già di aver vinto le prossime elezioni, che ci saranno a dicembre o a gennaio o a marzo poco conta. Bisogna far scendere i consensi. Ci si sbraccia per trovare il segretario meno credibile e il candidato premier più improbabile. Ché non sia mai si vinca una tornata elettorale.

Il MoVimento 5 Stelle rimane arroccato sulle sue. Tutti rubano e tutti sono ladri e vogliamo il governo monocolore ma col sostegno esterno dei ladri assassini che rubano. Una follia. Qualcosa sembra muoversi con il dissenso di Orellana, ma col dubbio che sia l’ennesimo fuoco di paglia.

La Lega, opposizione a Letta come lo fu per Monti, è già pronta a scordare gli ultimi tempi e a rigettarsi in ginocchio tra le braccia di Silvio.
Sel sembra fare lo stesso dall’altro lato, con la differenza che, memori del tempo di Veltroni, i dem stanno seriamente pensando di andare da soli alle elezioni, lasciando le inutili zavorre disfattiste fuori dalla porta (e forse anche fuori dal parlamento).

Poi c’è Monti. Poteva essere il rilancio e la stabilità, come la Merkel in Germania. La cattiva informazione e qualche passo falso l’hanno trasformato nell’orco crudele che mangia i bambini e ora, tranne per pochi fedelissimi, resta relegato a fare il centrista senza poter essere l’ago della bilancia.

E poi ci siamo noi. Che se il governo cade vedremo alzarsi spread e pressione fiscale. E questo sì che è un problema.

Pubblicato su Sannio Week, rubrica “Legno sopra un’onda”, il 30/09/2013 http://www.sannioweek.it/index.php/2013/09/un-dilemma-italiano/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: