Il sistema perfetto

[Sannio Week] Si torna a parlare di maggioritario. Matteo Renzi, dal palco della Leopolda, annuncia un “mai più il proporzionale”.

Il sistema maggioritario uninominale corretto proporzionalmente, presente in Italia fino al 2006, è stato sostituito dall’attuale sistema proporzionale con premio di maggioranza e soglia di sbarramento. Lo stesso Mattarellum sostituì a sua volta il proporzionale puro, presente in Italia dagli albori della nostra democrazia.

Andiamo a vedere.

Col proporzionale puro si favoriva la nascita di coalizioni di governo. Furono pochissimi, infatti, gli esecutivi sostenuti da una maggioranza formata dai parlamentari della sola Democrazia Cristiana. Nacque il centrismo, il centro-sinistra e il pentapartito. Ci furono un paio di scivoloni a destra con appoggi esterni di monarchici e missini. Ci fu il compromesso storico col Pci. Continua a leggere Il sistema perfetto

Amnistia: le ragioni di Matteo Renzi e Michele Emiliano

[Caffè News] È uno dei temi caldi di quest’ottobre, l’amnistia. Diventata terreno di scontro anche in vista del congresso del Pd, dopo l’uscita del sindaco di Firenze Renzi: “L’amnistia è cosa poco seria”.

Tra le urla di chi denuncia la lesa maestà del Capo dello Stato e chi non perde occasione per dare addosso al rottamatore, noi ne avevamo già parlato la settimana scorsa (prima del boom di Renzi) con un puntuale articolo di Giuseppe Casillo (QUI). Continua a leggere Amnistia: le ragioni di Matteo Renzi e Michele Emiliano

Nous sommes tous enfants de la même mer

[Caffè News] Il titolo è mutuato da “Che il Mediterraneo sia”,  pezzo di Eugenio Bennato che gioca sull’assonanza francese di “mer” (mare) e “mère” (madre). Dopo pochi giorni un secondo barcone riversa cadaveri nel Mediterraneo, nostro grande mare\madre che con le sue acque bacia le terre di tre continenti. Continua a leggere Nous sommes tous enfants de la même mer

Rosa nel pugno, il ritorno di un simbolo

[Caffè News] In Basilicata rinasce la Rosa Nel Pugno. Uno schieramento laico, socialista e radicale che si presenterà al di fuori delle alleanze e al di fuori degli schemi. E, colpo di scena, candiderà (in fondo lista, eh) anche Marco Pannella ed Emma Bonino (fonte: QUI).

Rinasce un simbolo che è stato storia del Partito Radicale, almeno fino al 1989, quando nacque l’idea del “partito transnazionale” e con essa i Radicali Italiani. Continua a leggere Rosa nel pugno, il ritorno di un simbolo

Chi è il padrone dei parlamentari?

[Caffè News] Lo scorso 3 ottobre, all’indomani del voto di fiducia al Governo Letta, alla trasmissione di La7 “L’aria che tira”, condotta da Myrta Martino, l’eurodeputata Licia Ronzulli ha voluto ribadire che la cieca fedeltà dei parlamentari Pdl al Cavaliere è dettata da una questione di gratitudine, in quanto, in un parlamento di nominati, tutti loro si trovano al posto che occupano grazie soltanto a Silvio Berlusconi. A lei ha risposto piuttosto indispettito Carlo Giovanardi, che ha ribadito il fatto che nel Pdl c’è anche chi, come lui, c’era anche prima del 1994 e che, entrando nel partito, ha portato con sé i propri voti e le proprie esperienze (puntata: QUI). Continua a leggere Chi è il padrone dei parlamentari?

Mozzarella e carcasse di bufale

[Caffè News] I dibattiti che sono riusciti a fare (finalmente, anche se forse senza ancora la giusta incisività) della Terra dei Fuochi una tragedia nazionale hanno messo in risalto come ad essere danneggiate dai roghi tossici non siano soltanto le popolazioni delle zone interessate ma, per via dell’inquinamento del terreno, il caso sia di portata generale. Continua a leggere Mozzarella e carcasse di bufale

Destra?

[Sannio Week] Angelino Alfano lo dichiara: “la sinistra non si faccia illusioni, il Pdl è unito”. Falchi e colombe in pace gli uni con gli altri, sembra, e sembra ormai tornare l’antica sintonia tra il vice-premier e Berlusconi.

Un bel quadretto familiare.Che ne è dei dissapori di qualche settimana fa? Che cosa è stato di tutti quelli che minacciavano di voler andar via dal Pdl-Forza Italia? Tutto tace.

I cantieri restano, invece. Continua a leggere Destra?

Il ritorno di Alleanza Nazionale

[Sannio Week] Occhi puntati sulle spaccature del Pdl e, soprattutto, sulla possibilità della nascita di una nuova formazione elettorale di stampo spiccatamente centrista, basata sulla leadership del duo Alfano-Letta e benedetta dall’ex governatore lombardo Formigoni. Che la si chiami Partito Popolare o Democrazia Cristiana o Balena Bianca poco cambia. Continua a leggere Il ritorno di Alleanza Nazionale