Lascia un commento

Il signore degli Anelli, il libro dei libri

lordgdc_miniQuesto non poteva proprio mancare. E non perché sia un libro qualsiasi e in un sito che tratta (anche) di libri debba quindi esserci obbligatoriamente, né perché è un libro eccezionale, né perché è un best seller. “Il signore degli anelli” è tutte queste cose, ma soprattutto è uno dei libri meglio costruiti che possano essere mai stati scritti.

È un’opera di carattere volutamente biblico, che esalta valori universali quali la lealtà e l’amicizia. È un’opera dove la fede non è mai nominata ma fa capolino dietro ogni parola, ergendosi sia a sfondo che a figura.

Molti rimproverano il fatto che sia un libro pesante, poco scorrevole, talvolta persino noioso. Altri dicono di non averlo capito. La nostra risposta, che non è una sonora pernacchia soltanto per eleganza, è che “Il signore degli anelli” non è un libro difficile, basta essere attenti a tenere il filo, magari riprendendolo dopo aver letto qualcos’altro di Tolkien.

Ha una trama strutturata con sapiente maestria, che ben si incastra nel millenario progetto del mondo di Arda, messo in piedi dalle opere di Tolkien. Ha accompagnato, inoltre, diverse generazioni, trovando nuovo vigore con l’uscita dei film, che comunque differiscono in più parti dalla trilogia letteraria.

Sulla trama abbiam poco da dire, rovineremmo sia la curiosità a chi ancora non l’avesse letto che la narrazione periziosa di Tolkien a chi già dovesse conoscerlo. Ci limitiamo a dire che narra la storia di Frodo Baggins della Contea, un hobbit, che riceve da suo zio Bilbo un anello che ha il potere di rendere invisibile colui che lo indossa. L’anello, però, possiede un grande e maligno potere, essendo stato forgiato per Sauron, signore delle tenebre, a Mordor, terra del male.

Frodo Baggins, il suo fedele Sam, gli hobbit Merry e Pipino, il mago Gandalf, il nano Gimli, l’elfo Legolas e gli uomini Boromir e Aragorn costituiranno una compagnia, La Compagnia dell’Anello, che si farà carico dell’arduo compito di attraversare la Terra di Mezzo e distruggere l’anello nelle stesse pendici del Monte Fato a Mordor, prima che il Male vinca la sua guerra.

A quasi cinquant’anni dalla sua pubblicazione, “Il signore degli anelli” resta uno dei pilastri della letteratura mondiale, capace di conquistare ogni nuova generazione con la sua aria da fiaba e mito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: