Lascia un commento

La fabbrica dei sogni

factory

Si chiama “I Sognatori” ed è la prima factory editoriale italiana. Un’avventura nuova, nella quale l’editore e i suoi scrittori collaborano in sinergia nella produzione del risultato finale: il libro, la storia, la lettura. Un’idea originale dell’editore Aldo Moscatelli, che apre vie nuove nell’intricato mondo dell’editoria italiana.

LA STORIA DE I SOGNATORI – La casa editrice I Sognatori nasce nel 2006 e da allora si muove sapientemente nei circuiti della piccola editoria.

Ventisei titoli in catalogo, ventisei libri di autori sconosciuti al grande pubblico ma meritevoli di essere pubblicati. “Hitler era innocente”, “Il funerale della balena”, “Altrove da me” e “Ipotesi di viaggio” sono soltanto alcuni dei volumi dell’editore leccese, piccoli tesori curati nei minimi dettagli, recensiti un po’ ovunque e tutti presenti su Anobii. Una piccola casa editrice (che non chiede agli autori un contributo per la pubblicazione, come fanno in tanti) che sopravvive da sette anni facendo del web un suo punto di forza importante: il blog ufficiale è da sempre uno dei maggiori canali di comunicazione con i lettori.

LA FACTORY – Ad Aprile, Aldo Moscatelli ha deciso di “cambiar pelle”, trasformando la casa editrice in una factory editoriale, una nuova storia del tutto inedita e da scrivere insieme ai suoi autori-compagni di viaggio. Con due selezioni sono stati scelti circa ottanta scrittori che, lavorando insieme, porteranno il progetto all’operatività. È già stato attivato anche un forum ufficiale, vero centro delle attività della nascente factory, dal quale gli autori, entusiasti e scalpitanti, fanno sapere di essere già pronti a partire.

Ma qual è la funzione della factory? E, soprattutto, che differenze ci sono tra essa e una semplice casa editrice?

Andiamo ad illustrarle:

CASA EDITRICE A NUMERO CHIUSO – La factory non andrà a cercare scrittori all’esterno ma lavorerà con un gruppo già selezionato dall’editore e da questi coordinato. In questo modo si evitano noiose perdite di tempo per scrittori ed editore: gli autori non dovranno impazzire nel cercare (spesso costantemente ignorati) qualcuno disposto a pubblicarli; la casa editrice non dovrà districarsi tra migliaia di manoscritti all’anno (molto spesso non validi e scritti male, a tal proposito proprio I Sognatori ha pubblicato l’e-book gratutito “Le invio un manoscritto. Attendo contratto”, scaricabile dal sito ufficiale) poiché valuterà soltanto quelli degli scrittori della factory, già scelti in base alle rispettive capacità letterarie.

SCUOLA DI SCRITTURA PERMANENTE – Tutti gli autori verranno costantemente seguiti e si aiuteranno nel colmare eventuali lacune, nell’effettuare scelte tecniche e nel darsi consigli a vicenda, il tutto all’interno della factory editoriale. Fermo restando che l’editore si occuperà del normale lavoro di editing sul testo definitivo.

ASSOCIAZIONE DI SCRITTORI – I membri della factory si riuniranno in un’associazione che li vedrà coinvolti attivamente in tutte le iniziative editoriali de I Sognatori.

AGORÀ FORMATIVA – La factory sarà il trampolino di lancio per altri progetti paralelli, ideati dagli stessi scrittori. Essi dovranno fare gruppo, partecipando alle iniziative editoriali, lanciandone nuove e collaborando per migliorare il progetto.

In prospettiva, la factory facilita le mission di scrittori ed editore, integrandone le forze e le capacità in una sinergia costruttiva volta a dare al lettore il miglior prodotto finito-libro. E in questo senso vogliono muoversi I Sognatori, costruendo insieme, in una fabbrica dei sogni, tante storie capaci di fare a loro volta sognare chi ama abbandonarsi ai piaceri d’una buona lettura.

Info su: www.casadeisognatori.com

Giuseppe Guarino

pubblicato su Sannio Week, rubrica “Legno sopra un’onda”, il 22 luglio 2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: