Lascia un commento

Cerreto Sannita: al via il progetto “Centro Commerciale Naturale”

2013-04-18 19.28.47Serata intensa al Palazzo del Genio di Cerreto Sannita dove, alla presenza di numerosi commercianti locali, si è discusso del progetto dei Centri Commerciali Naturali.

Sono intervenuti, nella serata di giovedì 18 aprile, il Vicesindaco e Assessore alla Cultura del comune sannita Lorenzo Morone, il consigliere comunale con delega al commercio Pierpaolo Parente, il Presidente della Confcommercio di Benevento Nicola Romano e Carlos Sorrentino, direttore della stessa organizzazione. Il progetto oggetto dell’incontro tenderà a sfruttare le opportunità di una legge regionale in via di approvazione che mira a sopperire alla crisi del commercio al minuto trasformando i centri storici dei paesi in Centri Commerciali naturali.

Come ha ricordato il presidente Romano, il modello (al quale la Confcommercio sta lavorando da un anno e mezzo) è basato su quelli già esistenti in tutta Italia, facendo gli esempi concreti di Puglia, Toscana e anche Campania, dove sono ben nove, dei quali nessuno situato in Provincia di Benevento.

Il progetto è realizzabile in tutta la provincia, in particolare in cinque comuni (tra i quali Cerreto Sannita), tramite una card elettronica grazie alla quale i commercianti potranno caricare uno sconto ai clienti di tutti i negozi consorziati. La card riprende la figura del dinosauro Ciro e, ha ricordato Nicola Romano, “ha lo scopo di rivitalizzare le aree interne dei paesi in questo momento di crisi dove anche le grandi strutture sono in difficoltà”. I consorzi potranno permettere, inoltre, numerose iniziative rivolte alla promozione del commercio sul territorio tramite interventi centralizzati e mirati allo sviluppo comune.

“Siamo abituati ai finti centri storici creati dagli ipermercati, dai centri commerciali e dagli outlet – ha dichiarato il vicesindaco Morone – i centri storici possono diventare dei parchi commerciali naturali. Se il commercio langue il paese muore.”

Il progetto, tra l’altro, mira a portare gente a Cerreto, non traffico. Infatti è l’ambiente piacevole che attira il compratore, non il caos. Tanto è vero che la zona dove più si avverte la crisi a Cerreto, con tantissimi esercizi chiusi, è proprio quella più trafficata in quanto raccoglie anche il traffico per Cusano: il tratto del Corso che va da Piazza Luigi Sodo a piazzetta Sant’Antonio.

“L’obiettivo – ha concluso l’incontro il consigliere Parente nei saluti finali – è quello di metterci insieme per essere più forti.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: