Lascia un commento

Ciro finalmente torna a casa

“Ciro” torna a Benevento. È una notizia che attendevamo da tempo, una di quelle che rinfrancano il cuore e la mente d’una terra, il beneventano, derubata d’uno dei suoi simboli.
Lorenzo Di Furia, sindaco di Pietraroja, ha annunciato la lieta novella, il ritorno alla base del primo dinosauro ritrovato in Italia, lo Scipionyx Samniticus dagli organi interni eccezionalmente conservati che il mondo intero ci invidia.
“Ciro” è un cucciolo di dinosauro fossilizzato in una lastra calcarea, che da adulto sarebbe stato lungo due metri e alto uno e trenta, unico esemplare di una specie vissuta 113 milioni di anni fa, probabilmente annegato. È inoltre unico al mondo anche per la conservazione di intestino (con resti dell’ultimo pasto), fegato, trachea ed occhi, nonché di piccole fibre muscolari.
Nell’attesa che il piccolo dinosauro possa tornare addirittura nella sua vera casa alle pendici orientali del Matese, a Pietraroja si progetta il riallestimento del Paleolab e del parco geo-paleontologico, pronto ad accogliere i turisti che si recheranno nel Sannio ad ammirare il fossile. Il piccolo centro è famoso, oltre che per le Scipionyx Samniticus, anche per l’eccezionale qualità dei reperti fossili ritrovati in loco, generalmente frammenti di animali costieri o acquatici.
La scelta della Soprintendenza Archeologica di Salerno, Avellino e Benevento di spostare il fossile da Salerno a Benevento potrà finalmente aprire nuovi orizzonti al nostro amato capoluogo, sede di numerosi siti di interesse storico e archeologico, e alla sua nobile provincia, che sta finalmente trovando il coraggio per far riemergere le proprie peculiarità territoriali.
L’opportunità che Benevento e il Sannio si trovano a poter cogliere è preziosa, e la riqualificazione del Paleolab (dove di Ciro è presente un calco) dovrà inserirsi necessariamente in una più ampia sinergizzazione delle attività di marketing territoriale.
Il turismo di qualità non può mancare né nella valle del Titerno, né nel Parco del Matese, né nella Provincia tutta, quello che diventa necessario, a questo punto, è investire in cultura sia da parte degli enti pubblici che dei privati.
Ciro, novello Ulisse, torna (quasi) a casa dopo interminabili disavventure. Ora sta a noi sanniti fare in modo che non parta mai più.

Giuseppe Guarino

pubblicato su Realtà Sannita n. 8/2012 del 3.05.2012

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: