Lascia un commento

Le contraddizioni del terzo polo

Non poteva durare la “casa dei moderati”, e per tanti motivi. Sarebbe stato un bel progetto, una alternativa credibile per chi era troppo moderato (o pieno di buon senso) per stare col Pd o troppo onesto per stare con il Pdl. Né Pd né Pdl, ma Polo della Nazione.

Si configurava un esempio interessante: l’ex missino Fini a braccetto col democristiano Casini e l’ex radicale Rutelli, personalità che solo vent’anni fa erano in piazza a cantar le corna altrui. Tracce di repubblicani e liberali, nonché di autonomisti e ambientalisti non fanno altro che alimentare l’apporto di idee diverse alla causa.

Il problema, manco a dirlo, nasce su una delle questioni più spinose del mondo. Sull’etica. Ed è un guaio per la coerenza. Gianfranco Fini dimostra da anni una notevole apertura laica, che sembra essersi trascinato anche in Futuro e Libertà. Di parere nettamente contrario Casini, che, logicamente, da buon cristiano, ai temi etici ci tiene eccome.

Ora che in aula si discute di testamento biologico, lo scontro interno al Nuovo Polo per l’Italia sembra poter creare una crisi nel neonato progetto. La convergenza centripeta dell’alleanza rischia di implodere su questioni non squisitamente politiche, ma di grande impatto e la mancata presa di una posizione condivisa può portare previsioni distopiche.

Gli elettori potrebbero accorgersi di trovarsi di fronte a una bestia informe, dove ad unire è l’antiberlusconismo e le dichiarazioni di “alternatività” rispetto alle coalizioni di centrodestra e centrosinistra. Una bestia multitentacolare che ha la faccia di alcuni governi e coalizioni di centrosinistra, dei quali potrebbe rivelarsi uno spettro.

Si rischia di andare verso un’alleanza ibrida, senza una linea condivisa né una leadership ferma. Troppe primedonne e pochi gregari, tutto e il contrario di tutto.

E di mostri informi in Italia ne abbiamo già troppi. Ma se sui temi etici si mettono in campo valori non negoziabili (da una parte e dall’altra), sul piano meramente elettorale qualcuno dalle belle prospettive potrebbe, per racimolare qualche manciata di voti, buttare al secchio i propri bei pensieri in nome del partitismo catch all.

Giuseppe Guarino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: