Lascia un commento

Le città a misura d’uomo

“Città sostenibili”, “quartieri free car”, è questa la nuova proposta di Legambiente per rendere più vivibili i nostri centri urbani (e più respirabile l’aria che entra nei nostri polmoni). Ma non solo, all’Università di Firenze l’associazione ambientalista del cigno si è espressa riguardo ad aumento dei mezzi pubblici e del car sharing.

La città del futuro? Può essere. Più probabilmente quella di un prossimo venturo temporaneo. Mezzi pubblici e Car Sharing non sono novità straordinarie per l’ambiente, ma compromessi, soluzioni che tendono a limitare i danni alla meno peggio.

Intanto, in altre città europee come Amsterdam e Amburgo, sono partiti i progetti che vedono effettuare il car sharing ad auto elettriche, che senza dubbio rappresentano un’importante novità. Anche se Legambiente ne rileva i problemi: l’individuazione dei luoghi d’approvvigionamento e la presa da utilizzare per il rifornimento.

Problemi semplicemente superabili, almeno a prima vista. Riguardo ai luoghi d’approvvigionamento, oggi si riscontrano ancora difficoltà sui distributori di metano, chissà cosa succederà con l’elettricità. Invece, si discute su una problematicità di una presa comune di approvvigionamento, uguale in tutti i Paesi e per tutte le case automobilistiche. Basterebbe una decisione dell’Unione, un’introduzione di uno standard. Ma si sa, tra il dire e il fare c’è di mezzo tanta, tanta burocrazia e tantissimi interessi economici.

Torniamo invece sulle città sostenibili. Dovrebbero essere città (o quartieri) a misura d’uomo, con una prossimità dei servizi per il cittadino, in modo che ci si possa muovere senza l’uso di automobili. Un’idea che somiglia tanto alle città delle ex repubbliche sovietiche, a scacchiera, dove ogni punto è facilmente raggiungibile.

Un’idea per il futuro presa dalle tragedie del passato? Può darsi, fatto sta che non si va a indagare sui costi (economici e ambientali) che una riconversione delle nostre città potrebbe avere. Quella di Legambiente è un’idea meravigliosa, applicabile e senz’altro utile. Alla cui base c’è l’idea d’una città a misura d’uomo e non d’un uomo a misura di città.

Giuseppe Guarino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: