Lascia un commento

Se anche non fossero mafiosi li aiutano molto bene

A questo governo sono stati dati centinaia di appellativi e nomignoli, da quelli di stampo positivo come “Governo del fare”, a quelli nettamente meno apprezzativi come “puttanaio”. Uno di quelli che più merita attenzione è: “Cupola Berlusconi”, volto a sottolineare il carattere antilegalitario e mafioincentivante del sessantesimo governo della Repubblica Italiana.

I procedimenti giudiziali in corso o già avviati nei confronti di esponenti di Governo e maggioranza sono praticamente non enumerabili. Sorge spontanea una riflessione: “se anche non fossero mafiosi li aiutano molto bene”.

Si parte da dichiarazioni anacronistiche quali: “La mafia (al nord) non esiste”, dichiarazione che sa di seconda metà del ‘900, di maxiprocessi e di bombe. Poi si arriva alla nomina di personaggi più o meno collusi con gli ambienti mafiosi a diverse cariche locali o nazionali. Si termina il tutto con l’ennesima goccia che fa ancor più traboccare il vaso già talmente pieno da non essersi solo rovesciato ma addirittura rotto: l’abolizione della commissione d’appoggio ai pentiti del Viminale.

Tale commissione del Ministero degli Interni forniva identità segrete ai pentiti, garantiva loro un’esistenza libera dalle ripercussioni dei vecchi compagni o rivali mafiosi, permetteva ai pentiti di parlare senza timore. Senza tali garanzie difficilmente i pentiti potranno fare importanti rivelazioni e ancor più difficilmente potremo avere nuovi pentiti! Che il governo non li abbia tacciati d’infamia come già fanno i mafiosi? Ma da quale parte siamo?

La cosa più scabrosa è che da circa un mese questa commissione non è operante, senza che alcunchì abbia protestato, senza alcun passaggio della novella ai tg o sui giornali, nascosta dal Ruby-gate, da omicidi e bestemmie in tv. Ad accorgersi della situazione è Telesio Malaspina, firma de L’espresso, che purtroppo verrà etichettato con la solita tiritera: “Il solito giornalista comunista”.

E’ proprio lui ad appellare l’intervento del Ministero di Maroni come “maxi regalo alla mafia”. E dire che questo Governo si è spacciato anche per “governo della sicurezza”. Sì, dei mafiosi.

Giuseppe Guarino

l’articolo di Telesio Malaspina: http://espresso.repubblica.it/dettaglio/governo-maxi-regalo-alla-mafia/2143205

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: