Lascia un commento

La grande truffa del Fini n’roll

C’era, nella seconda metà degli anni 70, una band che ebbe circa 4 anni di attività, ma il cui potenziale era destinato a protarsi per un periodo di tempo molto più lungo, tant’è che questa band è considerata la capostipite del punk. La band di cui parlo è quella dove militivano Johnny Rotten e Sid Vicious: i Sex Pistols. Malcom McLaren ne era il manager, che la creò praticamente dal nulla e, caso evidente ma eclatante, il tutto per lui fu soltanto un’ottima truffa: la grande truffa del Rock N’Roll.

Trasponendo la vicenda sul parlamento italiano, possiamo considerare come, per uno come Fini, sia stato comodo fare il “distaccato ma non troppo”. Critica l’operato del governo, ne denigra le azioni, esce dal PdL e fonda un nuovo partito, cerca nuove alleanze, minaccia la sfiducia. Ma poi vota molti provvedimenti dell’esecutivo, esclude il ribaltone, auspica un Berlusconi bis, ritratta sulle elezioni anticipate.

Ma quale gioco sta facendo? Qual è il suo obiettivo? Dare una svolta “pulita” al centrodestra italiano o darsi un ruolo da primadonna (anni di “spalla” di Berlusconi gli possono essere stati fatali, all’ombra del cavaliere che, più brillante e simpatico, ha sempre avuto il centro della scena)? Vuole creare una nuova alternativa o una brutta copia del PdL-style?

Ritornando all’esempio musicale, i Sex Pistols suonano ancora, ma i loro concerti non sono più quelli degli anni 70. Nel frattempo il pop-punk negli anni ’90, l’emo-punk nel ventunesimo secolo, gli hanno rubato la scena e poco importa se gli inventori del genere sono Rotten & co..

E’ quello che rischia Fini. Nuove realtà politiche nasceranno e supereranno la sua idea di Futuro e Libertà se essa non avrà possibilità di consolidarsi e farsi forza. E con il gioco subordinato al governo, di finta rottura, si avvierebbe perfettamente verso questa fine. Sarebbe la grande truffa del Fini n’roll. Ma ovviamente possiamo anche esserci sbagliati e Fini potrebbe avere davvero le migliori intenzioni. Si attendono sviluppi. Per ora la telenovela va avanti tra querele e tanti veleni. Della cui veridicità sapremo solo quando saremo stati già tutti truffati, in un modo o nell’altro.

Come cantava Johnny Rotten in “God Save The Queen” (1977, Never Mind the Bollocks, Here’s the Sex Pistols): There is no future […]. No future, no future for you, no future for me

Giuseppe Guarino

Non c’è futuro | nel sogno dell’Inghilterra | nessun futuro | nessun futuro per te | nessun futuro per me
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: