Lascia un commento

Il popolo degli Ugo Fantozzi

Vediamo tante cose che non vanno, in quest’Italia. Un governo che barcolla da qualche mese ma che va avanti sui suoi obiettivi e sulle grandi riforme che ha in mente. Vediamo migliaia di persone che si gettano, per puro sconforto, nell’intrattenimento dell’ovvio e del dramma, rifugiandosi nei soliti luoghi comuni.

“I politici sono tutti uguali”, “rubano, rubano, rubano tutti”, “litigano ma poi vanno a cena insieme”. Per dirla come Rino Gaetano “partono tutti incendieri e fieri ma quando arrivano sono tutti pompieri”. Sono frasi sentite e risentite, mangiate e rimangiate. Chi le pronuncia poi si ricorda che, in fondo in fondo, a lui non gliene frega niente.

E’ la politica del laissez faire, di chi avrebbe le soluzioni per cambiare il mondo ma non si muove per farlo. E’ chi condanna paritariamente gli scioperi degli studenti e la riforma scolastica\universitaria. Chi dice che gli evasori vanno puniti ma le tasse sono troppe. Chi dice che l’Italia è una però poi la Lega ha anche un pò ragione e che il federalismo ci potrebbe salvare, ma anche no. E’ un popolo di “se”, “ma”, “però”.

Un popolo che sa perché la polizia non trova i criminali, perché i medici sbagliano le operazioni, perché l’assassino è quello lì e non quell’altro, perché l’allenatore sbaglia la tattica, perché il cantante stecca la canzone….

Un popolo su cui si marcia e si è sempre marciato. Un popolo di fedeli che vanno in chiesa dopo aver visto film porno. Dove non c’è religione ma guai a toccarla, non c’è politica ma guai a discuterne, non c’è etica ma guai a metterla in mezzo. Un popolo che si aggrappa alle belinate che ci propinano i media e il mercato, ma poi quando deve rivendicare qualcosa di serio scompare. Un popolo che fa la voce grossa ma si fa mettere i piedi in faccia, come tanti Ugo Fantozzi. E che la sua satira sociale era molto di più d’una serie di film comici, forse un giorno lo capiremo.

Giuseppe Guarino

pubblicato su Sannio Week, rubrica “Legno sopra un’onda”, il 6/12/2010

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: