Lascia un commento

In principio fu il walkman

Fu una rivoluzione, negli anni 80, il lettore di musicassette portatile targato Sony: il Walkman. Era un lettore portatile, comodo per ascoltare in cuffia la propria musica preferita. Lanciato nel 1979, divenne in breve il simbolo dei ragazzi degli anni ’80, che lo elevarono a loro icona.

Anche nei loro successori degli anni ’90 il successo fu abbastanza strepitoso, in fondo era molto più comodo di molti lettori portatili CD (che negli ultimi anni del XX secolo cominciarono ad affacciarsi sul mercato). Re incontrastato del walking, dello jogging e dei viaggi in treno, è rimasto in commercio per oltre trent’anni, fino a pochi giorni fa.

Il suo declino è stato rapido proprio sul finire degli anni ’90, quando la stessa Sony insistette sul modello Minidisc (modello che, almeno in Italia, non ha mai sfondato), i cui lettori si fregiavano comunque del marchio “Walkman”.

Il logo “Walkman”

La musica digitale ha comunque eliminato, per il lettore musicassette più famoso di sempre, ogni spiraglio nel mondo di mercato e, nonostante lo scorso aprile fosse ancora in commercio, lo ha del tutto messo fuori gioco.

La casa nipponica nel frattempo ha continuato a marchiare i suoi prodotti “musicali” (lettori minidisc, cd, mp3, cellulari) con il marchio Walkman ma, a causa di strategie marketing sbagliate e, soprattutto, dell’emersione del gigante Apple e del suo iPod, alla Sony non sono rimaste che le briciole.

Giuseppe Guarino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: