Lascia un commento

USA: l’Happy Meal versione fossile

Happy Meal FossileUna fotografa di New York si è lasciata andare ad una scommessa con un’amica sulla possibilità che un “Happy Meal” (il menù dedicato ai più piccoli della catena McDonald’s) potesse rimanere fossilizzato. Ecco quindi che la donna, armata di macchina fotografica, il 10 aprile scorso si è recata in un fast food della catena e ha dato via all’Happy Meal Project. Acquistati hamburger e patatine, non le è rimasto che osservare i progressi che ne sarebbero seguiti.

Con sua sorpresa, con il passare dei giorni i cambiamenti sono stati minimi, la carne ha emanato cattivo odore ma dopo un po’ ha smesso, senza motivazione apparente. Tutto uguale: tutto fossilizzato e stampato su foto. Le foto-shock hanno fatto il giro delle trasmissioni americane, innescando il solito polverone di polemiche sulla salubrità dei cibi offerti nelle catene di fast-food.

Al tutto c’è chi non crede, pensando in una messa in scena pubblicitaria da parte di Sally Davies (così si chiama la fotografa americana), che ha così guadagnato discreta notorietà. Da McDonald’s intanto c’è il rifiuto verso ogni intervista, tramite una presa di posizione difensiva: “gli ingredienti del menù sono freschi e preparati al momento”.

Restano le foto e i dubbi di chi vorrebbe sapere cosa contiene in realtà quella carne. Che sia un nuovo tipo di manzo inavariabile? Certo è che non è una bella figura per il mordi e fuggi mondiale.

Giuseppe Guarino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: