2 commenti

Fabrizio De André e Alessandro Gennari – Un destino ridicolo

un destino ridicolo E’ un libro che si acquista per il nome che si legge in copertina, il primo nome. E il popolo che acquista il libro è grosso modo quello che ascolta il compianto Faber. Fabrizio De André ha sempre colpito con il suo modo di fare canzoni che sono oramai considerate parte integrante della cultura letteraria del ‘900. Alessandro Gennari era invece uno psicologo ed uno scrittore italiano.

Veniamo al romanzo, le tinte sono forti e scivola sui luoghi più cari agli autori: le campagne della Sardegna, i vicoli di Genova, Mantova. Non vi è nemmeno un protagonista netto ma solo personaggi dai forti tratti d’umanità: un pastore sardo, un pappone genovese, un intellettuale italofrancese dedito alla malavita e -colpo di genio- due personaggi che rispondono ai nomi di Alessandro e Fabrizio. Narrano in terza persona, ma sono proprio loro, i due autori del libro che fanno da contorno alle tante storie presenti. C’è anche Bocca di Rosa, il suo nome è Maritza.

Le scene del romanzo risultano potenti e impressionanti, senza censura e cariche di realtà e violenza, il che fa sì che alcune di esse abbiano l’effetto devastante d’un pugno allo stomaco. Altrettanto crudo è il linguaggio utilizzato, con quei tratti in dialetto tipici del Fabrizio da “Rimini” in poi.

C’è tutto uno scorrere ora triste, ora allegro, di gente, creature e personaggi intrecciati in contorti avvenimenti. Ma ogni aspetto e fatto narrato, nel solco della tradizione deandreana, muta notevolmente grazie ad una parola o una battuta finale.

Giuseppe Guarino

Fabrizio De André e Alessandro Gennari, Un destino ridicolo, Einaudi, pp. 144, cap. 12 ISBN 88-06-17591-2

pubblicato su Sannio Week, rubrica “Parola di libraio” il 4/10/2010

Annunci

2 commenti su “Fabrizio De André e Alessandro Gennari – Un destino ridicolo

  1. […] tempo fa scrissi un post relativo al libro di Alessandro Gennari e Fabrizio De Andrè, “Un destino ridicolo”. Ebbene, acquistai quel libro per il nome “De André” impresso in copertina, […]

  2. […] tempo fa scrissi un post relativo al libro di Alessandro Gennari e Fabrizio De Andrè, “Un destino ridicolo”. Ebbene, acquistai quel libro per il nome “De André” impresso in copertina, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: