Lascia un commento

Caro-Libri alle porte… idee per il risparmio

book

[Giornalettismo] Uno spauracchio per le famiglie e per gli studenti (e relativi portafogli) viene, ogni anno, alle porte dell’autunno: i libri di testo. Che siano manuali universitari o testi antologici, compendi o trattati, possono portare via una bella fetta di reddito. I prezzi variano in relazione alle materie prime, alle vendite, all’argomento. Ma risparmiare si può. I metodi? Tanti e variegati.

LIBRI PERSONALIZZATI – C’è chi propone, in barba alle case editrici, di spingere i professori d’ogni istituto a scrivere da solo il proprio testo, in base al programma che vuole svolgere, distribuendolo ai propri studenti. Bell’idea. Se non fosse che alcuni professori non sono propriamente preparati (per curiosita scrivete su Google: “dibattito professori incompetenti”, troverete un bel pò di risultati, con soluzioni differenti). Un altro deterrente a questo metodo è il fatto che gli insegnanti potrebbero usare dispense tratte da altri testi, se non addirittura fotocopiate. Lì sarebbero guai d’altra specie.

BOOK SHARING – Si ricorre spesso alle fotocopie, senza conseguenze serie. Ma se tutti fotocopiassero si rischia di arrivare ad un punto dove non ci sarà più nulla da cui fotocopiare. Il mercato dell’usato, invece, è sicuro, almeno legalmente. C’è però l’inconveniente delle vecchie edizioni. Purtroppo in questo settore c’è un fiorire di fascicoli, opuscoli, cd, cd-rom e allegati vari che cambiano da edizione ad edizione o, purtroppo nell’usato succede, durante il passaggio di proprietà vengono separati dal testo base.  La soluzione allora sembra essere un’altra, indicata soprattutto per gli universitari: il libro in gruppo. Acquistare un libro dividendosi le spese, studiando a turni, magari per esami dati in tempi diversi è una possibilità per gli studenti. Se si pensa che esistono manuali universitari che vanno dagli 80 euro fino alle diverse centinaia sarebbe un bel risparmio.

SCONTI E BUONI – Un’ultima soluzione è data però dai librai più attenti. Capita di trovare librerie che offrono sconti sull’acquisto in blocco, oppure che diano buoni su spese successive. Inoltre diverse librerie on-line promuovono sconti periodici, basta saper ordinare al momento giusto. Iniziative del genere sono lodevoli, poiché, oltre ad offrire un risparmio sui testi “obbligatori”, rivolge un chiaro invito ad usufruire di quello sconto per qualcosa di più piacevole. E con la crisi di lettori che c’è nel nostro paese non è poco. I libri sono il salvagente dell’umanità, non bisognerebbe limitarsi a quelli scolastici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: