1 Commento

Wilbur Smith – Quando vola il falco

Quando vola il falco

Wilbur Smith - Quando vola il falco

E’ un libro del 1980, questo Quando vola il falco, del prolifico scrittore zambiano Wilbur Smith. E’ un libro che trasporta dagli ambienti dell’Inghilterra da bene (con i suoi interessi e le sue contraddizioni) della seconda metà dell’800 fino alle parti più remote, e seminesplorate dell’Africa Coloniale.

La storia vera e propria parla di due giovani, fratello e sorella, che partono per il continente africano alla ricerca dello scomparso padre, Fuller Ballantyne, leggendario esploratore e missionario. I due giovani, Zouga e Robyn, il primo ufficiale della Compagnia delle Indie, la seconda medico, si ritroveranno ad intraprendere insieme questo viaggio in quelle terre lontane. Con caratteri e aspirazioni diverse, la loro ricerca non sarà priva di contrasti: Zouga si farà affascinare dai tesori e dalle grandi fortune che può rappresentare l’Africa con le sue civiltà scomparse, con l’oro nascosto e con il mito dell’avorio; Robyn, invece, più umanitaria e profondamente cristiana, spinta dalla sua vocazione di medico e di missionaria si spingerà nella lotta per contrastare la fiorente tratta degli schiavi degli anni prima della secessione americana. Inutile dire che si imbatteranno in animali esotici, misteriose civiltà, popoli indigeni, riti tribali e ostilità della natura selvaggia.

“L’Africa stava accucciata sull’orizzonte, quasi un leone pronto all’agguato, color fulvo e oro nel primo sole, gelata dal freddo della Corrente del Benguela.”

Il primo libro del Ciclo dei Ballantyne, riesce a trasportare in fantastiche atmosfere umane e selvagge del continente nero.

Giuseppe Guarino

Wilbur Smith, Quando vola il falco, collana TEA, traduzione di Marco Biondi, Longanesi, 1995. pp. 492
ISBN 88-7819-752-1

Annunci

Un commento su “Wilbur Smith – Quando vola il falco

  1. […] Per Wilbur Smith non nutro soltanto una dovuta ammirazione, ma anche una buona dose di gratitudine. Tali sentimenti si estendono, di rimando, anche alla saga di cui questo libro rappresenta l’ultimo capitolo, quella dei Ballantyne. Grazie a questa serie, infatti, dopo qualche anno di sbadataggine giovanile ho ritrovato il gusto della lettura, raccogliendo i pezzi e muovendo i primi passi verso quella che è la mia vita di oggi. Ricordo ancora l’odore di carta che mi entrò nelle narici quel giorno che decisi di mettere piede in una storica libreria di Benevento, la Masone-Alisei, scegliendo una copia di Quando vola il falco. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: